Ultime notizie

IMMOBILI STRUMENTALI, LA DEDUCIBILITA’ IMU PASSA DAL 20% AL 40%

IMMOBILI STRUMENTALI, LA DEDUCIBILITA’ IMU PASSA DAL 20% AL 40%

16 Gennaio 2019

Dal 2019 l’Imu che imprese e professionisti versano sugli immobili strumentali è deducibile dalle imposte sui redditi in misura...

IMU E TASI, RISCHIO AUMENTI IN MOLTI COMUNI DAL 2019

IMU E TASI, RISCHIO AUMENTI IN MOLTI COMUNI DAL 2019

06 Gennaio 2019

La mancata conferma del blocco degli aumenti dei tributi locali sembra destinata a ripercuotersi soprattutto sul mattone.Tassa sui Servizi...

TRIBUTI LOCALI, VIA IL BLOCCO DEGLI AUMENTI

TRIBUTI LOCALI, VIA IL BLOCCO DEGLI AUMENTI

27 Dicembre 2018

Dal 2019 il blocco degli aumenti di imposte e tasse locali non sarà più applicato.Tassa sui Servizi IndivisibiliTassa sui...

FALCONARA MARITTIMA, LINKMATE TRA I SERVIZI PRESENTATI DAL COMUNE NELLA GIORNATA DELLA TRASPARENZA

FALCONARA MARITTIMA, LINKMATE TRA I SERVIZI PRESENTATI DAL COMUNE NELLA GIORNATA DELLA TRASPARENZA

18 Dicembre 2018

Duecentomila visite al portale web del Comune ed oltre 4mila follower alla pagina Facebook, fino agli strumenti dedicati a...

Notizie

I contribuenti che non hanno ancora pagato IMU e TASI 2016- o hanno pagato solo in parte- possono usufruire del ravvedimento. Dal 1° gennaio scorso, sono previste sanzioni più lievi per i ritardatari. Con il ravvedimento spontaneo, per i ritardi fino a 14 giorni- cosiddetto “ravvedimento sprint”- si applica da quest'anno la sanzione giornaliera dello 0,1%, anziché dello 0,2%, come avveniva fino al 31 dicembre 2015.

Se avete dimenticato di effettuare il versamento di Imu e Tasi entro il 16 giugno scorso, potete rimediare subito utilizzando il servizio web CALCOLOIUC2016. Dal 17 giugno è disponibile la funzione ravvedimento che sarà applicata in automatico sul calcolo dell’importo dell’acconto, semplicemente cliccando sull’apposita casella.

Per giovedì 16 giugno è prevista la scadenza della prima rata di Imu e Tasi 2016. Ancora poche ore a disposizione dei contribuenti, dunque, per effettuare il versamento. Per tutti i contribuenti è a disposizione il servizio web CALCOLOIUC2016, lo strumento che consente di effettuare in pochi secondi il calcolo dell'importo dell'acconto e di stampare l'F24. L'acconto Imu dovrà essere versato da tutti i titolari di fabbricati ed aree edificabili.

Gli oggetti imponibili di Imu e Tasi non coincidono perfettamente. L'Imu è dovuta per i fabbricati, le aree fabbricabili e per i terreni agricoli non condotti da coltivatori professionali, mentre la disciplina Tasi esclude dall'imposizione i terreni agricoli e le abitazioni principali non di lusso. Per il calcolo della base imponibile di Imu e Tasi, invece, le regole sono identiche.

Da oggi anche il Comune di Rapallo utilizza LINKmate. Sul portale è già operativo lo sportello telematico che sostituisce tutte le funzioni offerte dallo sportello fisico dell'ufficio Tributi. Il software di Advanced Systems, attivo 24 ore su 24 e 365 giorni l'anno, è accessibile per i contribuenti dal sito istituzionale www.comune.rapallo.ge.it.

Per gli immobili concessi in locazione a canone concordato è prevista, da quest'anno, una riduzione del 25% della base imponibile di Imu e Tasi. La riduzione riguarda gli immobili locati a canone concordato, secondo la legge 431 del 1998.

Il Comune di Napoli adopera il software CALCOLOIUC2016 di Advanced Systems. Un programma ormai collaudato che consente ai contribuenti partenopei di effettuare facilmente il calcolo di Imu e Tasi, collegandosi al portale comunale.

A poche ore dalla scadenza dell'acconto Imu e Tasi 2016, le nuove norme sui comodati meritano un ulteriore approfondimento. Le regole introdotte dalla legge di Stabilità presentano alcune incognite, soprattutto per l'incrocio con le norme fissate dai Comuni. La riduzione del 50% della base imponibile è prevista per le abitazioni “non di lusso” che vengono concesse in comodato gratuito a figli o genitori.

Il 16 giugno prossimo scade il termine per pagare l'acconto di Imu e Tasi 2016. La legge di Stabilità ha introdotto alcune importanti novità nel panorama della tassazione immobiliare, a partire dalla cancellazione della Tasi sull'abitazione principale.

Entro giovedì 16 giugno i contribuenti dovranno versare la prima rata di Imu e Tasi 2016. Gli stessi contribuenti, però, saranno esentati dal versamento della Tasi sull'abitazione principale, fatta eccezione per le 73 mila abitazioni che il Catasto considera “di lusso” e che corrispondono alle categorie A/1, A/8 e A/9. L'esenzione dal pagamento della Tasi riguarderà anche alcune case “assimilate” alle abitazioni principali.

Il Comune di Alessandria è uno degli oltre 5000 che utilizzano CALCOLOIUC2016 di Advanced Systems. Un elenco che comprende anche molti grandi Comuni, da Milano a Napoli, a Firenze e tanti altri municipi di medie dimensioni, come Venezia, Rimini, Treviso, Bergamo, Brescia, Aosta, Ferrara, Pordenone, Pistoia, Lucca, Arezzo, Caserta, Padova, Ragusa, Palermo e la stessa Alessandria.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.