Ultime notizie

BERGAMO, LEADER IN ITALIA NELLA LOTTA ALL’EVASIONE GRAZIE A LINKMATE ED AI PAGAMENTI ELETTRONICI

BERGAMO, LEADER IN ITALIA NELLA LOTTA ALL’EVASIONE GRAZIE A LINKMATE ED AI PAGAMENTI ELETTRONICI

09 Ottobre 2018

Il Comune di Bergamo è al primo posto in Italia nella lotta all’evasione.Tassa sui Servizi IndivisibiliTassa sui RifiutiImposta Municipale...

TRIBUTI LOCALI, LA GESTIONE DA PARTE DEI CONCESSIONARI E’ LEGITTIMA

TRIBUTI LOCALI, LA GESTIONE DA PARTE DEI CONCESSIONARI E’ LEGITTIMA

08 Ottobre 2018

La gestione dell’accertamento, liquidazione e riscossione dei tributi locali da parte del concessionario, invece che da parte del Comune,...

LECCO, GLI AVVISI TARI SONO SU LINKMATE

LECCO, GLI AVVISI TARI SONO SU LINKMATE

24 Settembre 2018

Per i contribuenti di Lecco si avvicina la scadenza della seconda rata della Tari. E l’amministrazione comunale ricorda agli...

IMU, LA RESIDENZA “DI FATTO” NON ESONERA DAL PAGAMENTO

IMU, LA RESIDENZA “DI FATTO” NON ESONERA DAL PAGAMENTO

21 Settembre 2018

L’esonero dal pagamento dell’Imu scatta solo nei casi in il proprietario dimora abitualmente e risiede anagraficamente nell’immobile che dichiara...

Notizie

Per salvaguardare i bilanci, i Comuni possono compensare la riduzione di gettito sugli “imbullonati” con il trasferimento compensativo previsto dal comma 24 della legge di Stabilità 2016, anche se la sua erogazione è prevista solo entro il mese di ottobre.

Lo ribadisce l'Ifel, affrontando in una nota le questioni contabili relative alla detassazione, ai fini Imu e Tasi, dei macchinari, congegni, attrezzature ed altri impianti produttivi che, a partire dallo scorso 1° gennaio, possono essere scorporati, su istanza dei possessori, dalla determinazione della rendita catastale.

Da oggi l’Agenzia delle Entrate ha una pagina Facebook. “L'Agenzia- si legge in una nota- entra così in contatto con i cittadini per offrire una prima informazione su un tema di stretta attualità: il canone tv nella bolletta elettrica.

Prosegue il percorso intrapreso dall’Agenzia per l’Italia Digitale verso la definizione di servizi online sempre più semplici e orientati alle esigenze dei cittadini. “Da oggi- si legge in una nota dell'Agenzia- sono online su design.italia.it le linee guida di design per Regioni e Comuni, con l’obiettivo di definire standard di usabilità condivisi da tutta la pubblica amministrazione.

I contribuenti napoletani hanno la possibilità di calcolare in anticipo l'importo della Tari 2016, ancora prima dell'arrivo degli avvisi di pagamento. Ed anche di conoscere- qualora ne abbiano ancora bisogno- quello degli anni compresi tra il 2013 e il 2015.

Se avete dimenticato di effettuare il versamento di Imu e Tasi entro il 16 giugno scorso, potete rimediare subito utilizzando il servizio web CALCOLOIUC2016. Dal 17 giugno è disponibile la funzione ravvedimento che sarà applicata in automatico sul calcolo dell’importo dell’acconto, semplicemente cliccando sull’apposita casella.

La scadenza per l’inserimento da parte dei Comuni dei dati sulle certificazioni dei rimborsi ai cittadini, nel Portale del federalismo fiscale, è stata rimandata dal 27 giugno 2016 al 30 gennaio 2017. Lo rende noto la Direzione Legislazione Tributaria e Federalismo Fiscale del Dipartimento delle Finanze.

Per giovedì 16 giugno è prevista la scadenza della prima rata di Imu e Tasi 2016. Ancora poche ore a disposizione dei contribuenti, dunque, per effettuare il versamento. Per tutti i contribuenti è a disposizione il servizio web CALCOLOIUC2016, lo strumento che consente di effettuare in pochi secondi il calcolo dell'importo dell'acconto e di stampare l'F24. L'acconto Imu dovrà essere versato da tutti i titolari di fabbricati ed aree edificabili.

Al Comune di San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia, più della metà dei contribuenti utilizza LINKMATE. Un vero e proprio primato. “Su 11000 contribuenti- spiega Michele Merlino, responsabile Entrate del Comune- in totale sono circa 6000 quelli che usufruiscono del software.

Gli oggetti imponibili di Imu e Tasi non coincidono perfettamente. L'Imu è dovuta per i fabbricati, le aree fabbricabili e per i terreni agricoli non condotti da coltivatori professionali, mentre la disciplina Tasi esclude dall'imposizione i terreni agricoli e le abitazioni principali non di lusso. Per il calcolo della base imponibile di Imu e Tasi, invece, le regole sono identiche.

I contribuenti che non hanno ancora pagato IMU e TASI 2016- o hanno pagato solo in parte- possono usufruire del ravvedimento. Dal 1° gennaio scorso, sono previste sanzioni più lievi per i ritardatari. Con il ravvedimento spontaneo, per i ritardi fino a 14 giorni- cosiddetto “ravvedimento sprint”- si applica da quest'anno la sanzione giornaliera dello 0,1%, anziché dello 0,2%, come avveniva fino al 31 dicembre 2015.

Per gli immobili concessi in locazione a canone concordato è prevista, da quest'anno, una riduzione del 25% della base imponibile di Imu e Tasi. La riduzione riguarda gli immobili locati a canone concordato, secondo la legge 431 del 1998.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.