Ultime notizie

CESENA, PER GLI AVVISI TARI C’E’ LINKMATE A DISPOSIZIONE DEI CONTRIBUENTI

CESENA, PER GLI AVVISI TARI C’E’ LINKMATE A DISPOSIZIONE DEI CONTRIBUENTI

26 Luglio 2019

I contribuenti cesenati che non sono ancora in possesso del modello F24 per il pagamento della Tari possono rimediare...

PAGOPA, IL CONSORZIO DI BONIFICA DELLA MEDIA PIANURA BERGAMASCA NELLA TOP TEN DEGLI ENTI CREDITORI

PAGOPA, IL CONSORZIO DI BONIFICA DELLA MEDIA PIANURA BERGAMASCA NELLA TOP TEN DEGLI ENTI CREDITORI

24 Luglio 2019

Il progetto PagoPA ha fatto registrare una crescita vertiginosa negli ultimi 12 mesi.Tassa sui Servizi IndivisibiliTassa sui RifiutiImposta Municipale...

PULSANO, I TRIBUTI SONO A PORTATA DI CLICK CON LINKMATE E PAGOPA

PULSANO, I TRIBUTI SONO A PORTATA DI CLICK CON LINKMATE E PAGOPA

23 Luglio 2019

“Oggi abbiamo ricevuto per la prima volta un pagamento con PagoPA da parte di un contribuente. Si tratta di...

LINKMATE, QUASI 3000 ISCRIZIONI IN POCHI GIORNI A TARANTO

LINKMATE, QUASI 3000 ISCRIZIONI IN POCHI GIORNI A TARANTO

22 Luglio 2019

Ai contribuenti tarantini piace Linkmate. Dopo 2 settimane dalla sua attivazione, lo sportello telematico ha fatto registrare già un...

E’ prevista per lunedì 17 giugno la scadenza del pagamento dell’acconto Imu e Tasi 2019. Saranno chiamati alla cassa i proprietari di seconde case, altri fabbricati, aree edificabili e terreni non esenti. Quello di lunedì prossimo è il primo versamento dopo che la Legge di Bilancio ha eliminato lo stop ai rincari comunali, operativo dal 2016. Gli aumenti delle aliquote- secondo una stima del "Sole 24 ore"- riguardano il 9,4% dei Comuni per l’Imu e il 2,4% per la Tasi. La legge istitutiva dell’Imu prevede che i proprietari possano ignorare, almeno per ora, le delibere (e gli eventuali aumenti) decisi dai Comuni per quest’anno. L’eventuale maggiore imposta può essere versata tutta in occasione del saldo del prossimo 16 dicembre, andando a conguaglio. Tuttavia, per chi volesse tenere in considerazione già nel calcolo dell’acconto degli eventuali aumenti, c’è la possibilità di consultare molte delibere comunali sul sito del Dipartimento delle Finanze. Nulla vieta, dunque, di tenere conto degli eventuali rincari decisi per il 2019 già per il versamento della prima rata.

Alcuni proprietari potrebbero imbattersi in qualche sconto. Un’eventualità, comunque, piuttosto rara. Gli sconti possono riguardare, ad esempio, le abitazioni affittate a canone concordato, che peraltro già godono della riduzione del 25% della base imponibile.

E’ necessario tenere conto delle possibili variazioni intervenute durante i primi sei mesi di quest’anno, a partire dagli eventuali cambi di residenza fino alle abitazioni rimaste sfitte che pagherebbero con un’aliquota diversa rispetto a quando c’era un inquilino, ed altre ancora.

I contribuenti hanno la possibilità di calcolare l’importo dell’acconto Imu e Tasi con il software CALCOLOIUC2019, con cui è possibile anche generare e stampare il Modello F24già compilato in tutti i suoi campi, per poi effettuare il pagamento. Con CALCOLOIUC2019 è possibile anche il salvataggio dei dati inseriti per il calcolo, sia sul proprio PC, sia nell'apposita sezione My Riscotel (accessibile dopo la registrazione al sitorisootel.it).

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.