Ultime notizie

CESENA, PER GLI AVVISI TARI C’E’ LINKMATE A DISPOSIZIONE DEI CONTRIBUENTI

CESENA, PER GLI AVVISI TARI C’E’ LINKMATE A DISPOSIZIONE DEI CONTRIBUENTI

26 Luglio 2019

I contribuenti cesenati che non sono ancora in possesso del modello F24 per il pagamento della Tari possono rimediare...

PAGOPA, IL CONSORZIO DI BONIFICA DELLA MEDIA PIANURA BERGAMASCA NELLA TOP TEN DEGLI ENTI CREDITORI

PAGOPA, IL CONSORZIO DI BONIFICA DELLA MEDIA PIANURA BERGAMASCA NELLA TOP TEN DEGLI ENTI CREDITORI

24 Luglio 2019

Il progetto PagoPA ha fatto registrare una crescita vertiginosa negli ultimi 12 mesi.Tassa sui Servizi IndivisibiliTassa sui RifiutiImposta Municipale...

PULSANO, I TRIBUTI SONO A PORTATA DI CLICK CON LINKMATE E PAGOPA

PULSANO, I TRIBUTI SONO A PORTATA DI CLICK CON LINKMATE E PAGOPA

23 Luglio 2019

“Oggi abbiamo ricevuto per la prima volta un pagamento con PagoPA da parte di un contribuente. Si tratta di...

LINKMATE, QUASI 3000 ISCRIZIONI IN POCHI GIORNI A TARANTO

LINKMATE, QUASI 3000 ISCRIZIONI IN POCHI GIORNI A TARANTO

22 Luglio 2019

Ai contribuenti tarantini piace Linkmate. Dopo 2 settimane dalla sua attivazione, lo sportello telematico ha fatto registrare già un...

La scadenza del pagamento dell’Imu si avvicina. A Bergamo, così come in altre città italiane, l’Imu si pagherà anche online. “La novità- si legge sul quotidiano “L’eco di Bergamo”- arriva con il pagamento dell’acconto sull’imposta municipale unica, la vecchia Ici. La data si sta avvicinando: lunedì 17 giugno è la scadenza fissata a livello nazionale per il versamento della rata. E quest’anno- una consolazione per il contribuente- lo si potrà fare direttamente da casa, collegandosi al sito www.comune.bergamo.it. All’innovazione ha lavorato l’assessore all’Innovazione Giacomo Angeloni durante la passata consiliatura. Il servizio è gestito dalla società Advanced Systems, che ha implementato Linkmate, uno strumento già operativo sul sito di Palafrizzoni. Il servizio ora è stato potenziato e consente di procedere con il pagamento tramite carta di credito”. I cittadini che dovranno pagare Imu e Tasi sono 34.800, per un gettito complessivo di circa 40 milioni di euro. “Il pagamento online è uno strumento importante- assicura Siro D’Aniello, responsabile area Nord di Advanced Systems- perché alleggerisce gli adempimenti del cittadino. Inoltre, consente di diminuire drasticamente gli errori materiali. Il cittadino, trovandosi a compilare il modello F24, dovendo riportare diversi dati, rischia di sbagliare. Un esempio è il codice del Comune di riferimento, che per Bergamo è A794. Basta sbagliare un numero e il pagamento arriva ad un altro comune”.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.