Ultime notizie

CESENA, PER GLI AVVISI TARI C’E’ LINKMATE A DISPOSIZIONE DEI CONTRIBUENTI

CESENA, PER GLI AVVISI TARI C’E’ LINKMATE A DISPOSIZIONE DEI CONTRIBUENTI

26 Luglio 2019

I contribuenti cesenati che non sono ancora in possesso del modello F24 per il pagamento della Tari possono rimediare...

PAGOPA, IL CONSORZIO DI BONIFICA DELLA MEDIA PIANURA BERGAMASCA NELLA TOP TEN DEGLI ENTI CREDITORI

PAGOPA, IL CONSORZIO DI BONIFICA DELLA MEDIA PIANURA BERGAMASCA NELLA TOP TEN DEGLI ENTI CREDITORI

24 Luglio 2019

Il progetto PagoPA ha fatto registrare una crescita vertiginosa negli ultimi 12 mesi.Tassa sui RifiutiModello F24 unificato di pagamento

PULSANO, I TRIBUTI SONO A PORTATA DI CLICK CON LINKMATE E PAGOPA

PULSANO, I TRIBUTI SONO A PORTATA DI CLICK CON LINKMATE E PAGOPA

23 Luglio 2019

“Oggi abbiamo ricevuto per la prima volta un pagamento con PagoPA da parte di un contribuente. Si tratta di...

LINKMATE, QUASI 3000 ISCRIZIONI IN POCHI GIORNI A TARANTO

LINKMATE, QUASI 3000 ISCRIZIONI IN POCHI GIORNI A TARANTO

22 Luglio 2019

Ai contribuenti tarantini piace Linkmate. Dopo 2 settimane dalla sua attivazione, lo sportello telematico ha fatto registrare già un...

I contribuenti di Gallarate iscritti a LINKMATE possono richiedere la domiciliazione delle rate Tari 2019 sul conto corrente bancario. In questo modo i gallaratesi, dopo l’attivazione dell’addebito, pagheranno il tributo senza eseguire nessuna operazione e, nello stesso tempo, godranno di uno sconto di 10 euro sulla Tari. L’addebito diretto SEPA sul conto è un’iniziativa del Comune di Gallarate per semplificare ulteriormente il compito dei cittadini, sul fronte degli adempimenti degli obblighi tributari. Una scelta che rientra in quel processo di digitalizzazione dei pagamenti, già avviato negli anni scorsi, che ha reso l’ente uno dei più virtuosi in Italia, come è stato riconosciuto a più riprese dal Team per la Trasformazione Digitale.

“Per la domiciliazione automatica- spiega il dirigente Michele Colombo- manderemo a tutti gli iscritti a LINKMATE un prospetto informativo per illustrare l’iniziativa. La scelta di tale modalità prevede uno sconto complessivo di 10 euro, 5 per l’iscrizione a LINKMATE ed altri 5 per l’addebito diretto. Anche per chi continuerà a pagare con PagoPA, invece, ci sarà ancora, come negli anni scorsi, lo sconto di 5 euro, cui si aggiungerà un altro sconto di 5 euro per l’iscrizione a LINKMATE. In entrambi i casi, quindi, sia per chi sceglie l’addebito diretto sul conto sia per chi effettua il versamento con PagoPA, presente su LINKMATE, ci sarà il bonus. L’addebito diretto riguarderà le due rate Tari di maggio e ottobre. I contribuenti potranno scegliere se pagare in due rate oppure in una rata unica ad ottobre. Su LINKMATE, nella sezione TARI, cliccando sul tasto RICHIESTA, si aprirà una schermata per la richiesta di domiciliazione, dove il contribuente dovrà inserire il proprio IBAN e scegliere il tipo di pagamento che preferisce, quello rateale o in unica soluzione. Per completare l’attivazione è necessario stampare, firmare ed effettuare una scansione dell’autorizzazione firmata e poi allegare il file mediante il tasto INVIA. Successivamente il cittadino dovrà allegare un documento di identità fronte-retro in corso di validità”. Con altri due click, la procedura sarà completata. “La richiesta di domiciliazione- prosegue Colombo- sarà valida anche per gli anni successivi fino alla revoca della stessa da parte del contribuente”.

I gallaratesi iscritti a LINKMATE sono in tutto 7.784, di cui 7.336 persone fisiche e 448 persone giuridiche. L’addebito sul conto è dunque una possibilità in più a disposizione dei gallaratesi, oltre al consueto pagamento con PagoPA- presente su LINKMATE-, che nel 2018 ha fatto registrare 4.970 versamenti della quota Tari, per un importo complessivo di 980mila euro. Un netto passo avanti rispetto al 2017, quando i versamenti erano stati 3.363 per un importo di 648.000 euro. “Nel biennio 2017-2018- fanno sapere dal Comune- abbiamo incassato complessivamente, considerando anche refezioni scolastiche e asili nido, 8946 versamenti con PagoPA per un importo di 1milione678milaeuro”.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.