Ultime notizie

BERGAMO, LEADER IN ITALIA NELLA LOTTA ALL’EVASIONE GRAZIE A LINKMATE ED AI PAGAMENTI ELETTRONICI

BERGAMO, LEADER IN ITALIA NELLA LOTTA ALL’EVASIONE GRAZIE A LINKMATE ED AI PAGAMENTI ELETTRONICI

09 Ottobre 2018

Il Comune di Bergamo è al primo posto in Italia nella lotta all’evasione.Tassa sui Servizi IndivisibiliTassa sui RifiutiImposta Municipale...

TRIBUTI LOCALI, LA GESTIONE DA PARTE DEI CONCESSIONARI E’ LEGITTIMA

TRIBUTI LOCALI, LA GESTIONE DA PARTE DEI CONCESSIONARI E’ LEGITTIMA

08 Ottobre 2018

La gestione dell’accertamento, liquidazione e riscossione dei tributi locali da parte del concessionario, invece che da parte del Comune,...

LECCO, GLI AVVISI TARI SONO SU LINKMATE

LECCO, GLI AVVISI TARI SONO SU LINKMATE

24 Settembre 2018

Per i contribuenti di Lecco si avvicina la scadenza della seconda rata della Tari. E l’amministrazione comunale ricorda agli...

IMU, LA RESIDENZA “DI FATTO” NON ESONERA DAL PAGAMENTO

IMU, LA RESIDENZA “DI FATTO” NON ESONERA DAL PAGAMENTO

21 Settembre 2018

L’esonero dal pagamento dell’Imu scatta solo nei casi in il proprietario dimora abitualmente e risiede anagraficamente nell’immobile che dichiara...

I contribuenti bergamaschi hanno la possibilità di pagare la Tari online accedendo a LINKmate sul portale del Comune. Lo rende noto l’assessore comunale all’Innovazione Giacomo Angeloni. Una novità assoluta per Bergamo. Sono già pervenuti ai 67mila nuclei familiari residenti in città gli avvisi di pagamento della Tari 2018, che i bergamaschi potranno pagare direttamente da LINKmate. “E’ un passo avanti lungo il percorso tracciato dall’amministrazione comunale- sottolinea Angeloni- per dare ai bergamaschi la possibilità di pagare i tributi come meglio credono. Oltre alla tradizionale possibilità di pagare attraverso la modalità F24, è stato attivato il pagamento attraverso il portale online LINKmate. Il portale è già conosciuto dai cittadini bergamaschi in quanto dà la possibilità di calcolare l’importo dovuto per IMU e TASI (senza poterle pagare), tuttavia ciò interessava solo i cittadini possessori di immobili, mentre con la novità sulla TARI si estende a tutti”. Le modalità di pagamento sono state illustrate nel corso di una conferenza stampa svoltasi a Palazzo Frizzoni.

Sono già 18mila312 i cittadini bergamaschi iscritti a LINKmate, che ha nettamente migliorato le capacità di riscossione dell’ente: “Da circa sei mesi- prosegue l’assessore- sul portale online è possibile pagare anche la COSAP, la tassa dovuta per l’occupazione di suolo pubblico e, benché si tratti di un tributo che coinvolge principalmente gli addetti ai lavori, abbiamo riscontrato già 476 pagamenti per un totale di 189mila euro dall’attivazione del servizio. Inoltre, da circa un anno, è possibile pagare online sia verbali che avvisi di multa e nel corso del 2017 abbiamo riscontrato un aumento dei pagamenti di circa il 7%”.

“I cittadini- spiega Siro D’Aniello, responsabile di Advanced Systems per il Comune di Bergamo- potranno accedere al portale in quattro modi: registrandosi oppure utilizzando le credenziali già usate per il calcolo di IMU e TASI. Oppure utilizzando il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o ancora inserendo il proprio codice fiscale, il numero di un documento di identità e per il primo accesso è richiesto anche un indirizzo email, al quale verrà inviata la ricevuta di pagamento. Una volta completato l’accesso, il cittadino avrà la possibilità di pagare l’importo intero oppure in quattro rate e, in base alla scelta compiuta, verrà poi trasferito su PagoPA, il servizio di pagamenti elettronici dell’Agenzia per l’Italia Digitale, dove potrà scegliere se saldare il debito con carta di credito, con bonifico (nel caso la banca aderisca al servizio) o con altre modalità di pagamento”.

 

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.