Ultime notizie

IMMOBILI STRUMENTALI, LA DEDUCIBILITA’ IMU PASSA DAL 20% AL 40%

IMMOBILI STRUMENTALI, LA DEDUCIBILITA’ IMU PASSA DAL 20% AL 40%

16 Gennaio 2019

Dal 2019 l’Imu che imprese e professionisti versano sugli immobili strumentali è deducibile dalle imposte sui redditi in misura...

IMU E TASI, RISCHIO AUMENTI IN MOLTI COMUNI DAL 2019

IMU E TASI, RISCHIO AUMENTI IN MOLTI COMUNI DAL 2019

06 Gennaio 2019

La mancata conferma del blocco degli aumenti dei tributi locali sembra destinata a ripercuotersi soprattutto sul mattone.Tassa sui RifiutiImposta...

TRIBUTI LOCALI, VIA IL BLOCCO DEGLI AUMENTI

TRIBUTI LOCALI, VIA IL BLOCCO DEGLI AUMENTI

27 Dicembre 2018

Dal 2019 il blocco degli aumenti di imposte e tasse locali non sarà più applicato.Tassa sui RifiutiImposta Municipale UnicaModello...

FALCONARA MARITTIMA, LINKMATE TRA I SERVIZI PRESENTATI DAL COMUNE NELLA GIORNATA DELLA TRASPARENZA

FALCONARA MARITTIMA, LINKMATE TRA I SERVIZI PRESENTATI DAL COMUNE NELLA GIORNATA DELLA TRASPARENZA

18 Dicembre 2018

Duecentomila visite al portale web del Comune ed oltre 4mila follower alla pagina Facebook, fino agli strumenti dedicati a...

I contribuenti bergamaschi hanno un’altra possibilità per il pagamento della Tari, oltre a quelle consuete. Nel 2018 a Bergamo il versamento della tassa sui rifiuti si effettuerà con PagoPA, il canale dei pagamenti della pubblica amministrazione. E, per farlo, i contribuenti potranno accedere a LINKmate sul portale del Comune. “Il servizio di integrazione della piattaforma LINKmate- si legge sul quotidiano “L’eco di Bergamo”- con una sezione dedicata al pagamento della Tari, attraverso PagoPa, è stato affidato alla società Advanced Systems”. Le modalità per realizzare i pagamenti elettronici vengono illustrate dall’assessore all’Innovazione ed alla Semplificazione del Comune di Bergamo Giacomo Angeloni. “La novità- spiega l’assessore- sta nel fatto che oltre al solito modulo F24 (che richiede di recarsi in banca, se non si hanno un contro corrente online o un addebito diretto) i cittadini potranno usare PagoPA. Basterà avere una carta di credito o una ricaricabile oppure PayPal”. Nei prossimi giorni sul sito del Comune comparirà un banner che metterà in evidenza il nuovo servizio. I cittadini dovranno inserire il codice fiscale, il nome utente e il numero di protocollo dell’avviso Tari per poter effettuare il pagamento della Tari.  Gli avvisi Tari arriveranno ai 67.300 contribuenti bergamaschi all’inizio di giugno. E il pagamento della prima rata è previsto per il mese di luglio.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.