Ultime notizie

IMU E TASI, PER LA CASSAZIONE NON C’E’ OBBLIGO DI CONTRADDITTORIO PRIMA DEGLI AVVISI DI ACCERTAMENTO

IMU E TASI, PER LA CASSAZIONE NON C’E’ OBBLIGO DI CONTRADDITTORIO PRIMA DEGLI AVVISI DI ACCERTAMENTO

16 Novembre 2018

La Cassazione si pronuncia sul contraddittorio preventivo in materia di accertamento dei tributi locali.Tassa sui Servizi IndivisibiliImposta Municipale UnicaModello...

VERONA, I SERVIZI SCOLASTICI SI PAGANO ANCHE CON LO SMARTPHONE

VERONA, I SERVIZI SCOLASTICI SI PAGANO ANCHE CON LO SMARTPHONE

10 Novembre 2018

I contribuenti veronesi possono pagare anche con lo smartphone la mensa e il trasporto scolastico, grazie ai servizi SPID...

SIRACUSA, SU LINKMATE ISTANZA DI RIMBORSO TARI PER I CONTRIBUENTI

SIRACUSA, SU LINKMATE ISTANZA DI RIMBORSO TARI PER I CONTRIBUENTI

08 Novembre 2018

I contribuenti siracusani che hanno diritto al rimborso per un errato calcolo della Tari potranno presentare l’istanza su LINKmate....

IL VICESINDACO DI RIPALIMOSANI: “CON LINKMATE E PAGOPA TUTTO PIU’ FACILE PER I CITTADINI”

IL VICESINDACO DI RIPALIMOSANI: “CON LINKMATE E PAGOPA TUTTO PIU’ FACILE PER I CITTADINI”

25 Ottobre 2018

“Se tutti i cittadini utilizzeranno Pago PA e LINKmate non avremo più il problema di controllare le entrate né...

Quarantacinquemila contribuenti milanesi hanno utilizzato CALCOLOIUC2017 per il saldo Imu e Tasi del 18 dicembre scorso. E il totale degli accessi al software di Advanced Systems, nel periodo compreso tra il 1° novembre ed il 31 dicembre 2017, ha sfiorato le 100mila unità. Mentre gli F24 prodotti per il pagamento del saldo sono stati in tutto 19.221. Ma la novità principale introdotta a Milano sulle tasse per gli immobili è stata PAGOF24, il sistema di pagamento online di Imu e Tasi con carta di credito. Una soluzione ideata da Advanced Systems con il gruppo IntesaSanPaolo che ha consentito a 1.500 contribuenti di effettuare il pagamento del saldo con l'utilizzo di una carta di credito e senza nessun costo di commissione. Un'operazione semplicissima, che i contribuenti proprietari di immobili a Milano- ed anche i milanesi proprietari di immobili in altri Comuni- hanno portato a termine con pochi clic. Con PAGOF24 è sufficiente collegarsi al portale del Comune, dal quale si apre la finestra di CALCOLOIUC, utile a calcolare l'importo di Imu e Tasi, per poi produrre e salvare l'F24. I contribuenti hanno poi effettuato il pagamento dell'F24 entrando nella pagina di IntesaSanPaolo, attraverso una delle carte di pagamento utilizzabili, tutte senza commissioni. Il sistema è a disposizione anche degli stranieri proprietari di immobili a Milano, che negli anni scorsi potevano pagare solo con bonifico bancario. Di PAGOF24 hanno già approfittato alcuni contribuenti residenti negli Stati Uniti ed altri di 7 Paesi europei. Il Comune milanese è stato il primo in Italia ad usufruire del pagamento online di Imu e Tasi con carta di credito, attraverso PAGOF24. 

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.