Ultime notizie

PAGOPA, 28 MILIONI DI TRANSAZIONI IN POCO PIU’ DI 3 ANNI

PAGOPA, 28 MILIONI DI TRANSAZIONI IN POCO PIU’ DI 3 ANNI

25 Marzo 2019

Da 900.000 transazioni nel 2016 ad oltre 14 milioni nel solo 2018, con un incasso totale che oggi supera...

ADVANCED SYSTEMS DIVENTA UFFICIALMENTE FORNITORE DI SERVIZI CLOUD PER LA PA

ADVANCED SYSTEMS DIVENTA UFFICIALMENTE FORNITORE DI SERVIZI CLOUD PER LA PA

21 Marzo 2019

A partire dal 1° aprile 2019 le pubbliche amministrazioni potranno acquisire esclusivamente servizi IaaS (infrastructure as a service), PaaS...

GALLARATE, ARRIVA LA DOMICILIAZIONE DELLA TARI PER GLI ISCRITTI A LINKMATE

GALLARATE, ARRIVA LA DOMICILIAZIONE DELLA TARI PER GLI ISCRITTI A LINKMATE

14 Marzo 2019

Il Comune di Gallarate ha comunicato ufficialmente ai cittadini che hanno la possibilità di attivare la domiciliazione della Tari...

L’ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI ANGRI FRANCESCO FERRAIOLI: “CON  LINKMATE STIAMO DIMEZZANDO L’EVASIONE”

L’ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI ANGRI FRANCESCO FERRAIOLI: “CON LINKMATE STIAMO DIMEZZANDO L’EVASIONE”

11 Marzo 2019

“Grazie alla nuova banca dati dei contribuenti Tari su LINKmate siamo riusciti a ridurre l’evasione sul tributo del 23%...

I contribuenti di Pozzuoli hanno ottenuto una netta riduzione della Tari, rispetto al 2016. E gli stessi contribuenti hanno a disposizione LINKmate per scaricare facilmente tutti gli atti relativi alla tassa sui rifiuti. Lo comunica l'amministrazione comunale.

“In questi giorni i contribuenti- si legge sul portale del Comune di Pozzuoli- hanno ricevuto gli avvisi di pagamento relativi alla tassa sui rifiuti (Tari 2017) con pagamento da eseguirsi in 4 rate con scadenze, rispettivamente, il 30/09/2017, il 30/11/2017, il 31/01/2018 ed il 31/03/2018. I predetti atti, oltre a contenere la riduzione delle tassa rispetto al 2016, in media del 15%, recano un’altra buona notizia per 248 contribuenti. Per 227 famiglie e 21 attività produttive, infatti, gli uffici hanno riconosciuto un credito d’imposta complessivo per circa 50mila euro”. Sul portale comunale viene poi spiegato da che cosa deriva il credito per i 248 contribuenti. “Detto credito- si legge sul sito- nasce dal pagamento in misura superiore rispetto a quanto dovuto per l’annualità 2016 che gli uffici hanno restituito anche in assenza di richiesta da parte dei contribuenti. Si pensi, ad esempio, al caso in cui una famiglia composta da 4 persone a fine novembre 2016 ha ridotto a 3 i suoi componenti ma ha ugualmente versato la tassa per l’intero anno per 4 persone; in tal caso, gli uffici hanno operato automaticamente la variazione (senza alcun aggravio di obbligo di denuncia per i contribuenti) ed hanno riconosciuto il relativo credito nell’avviso di pagamento del 2017. Inoltre sono state riconosciute agevolazioni a 761 nuclei familiari consistenti nella maggior parte dei casi nell’esenzione dal pagamento della tassa ovvero nella riduzione del 30% o del  50% dell’importo dovuto; rispetto all’anno 2016 sono state analizzate 129 domande in più (61 provenienti dai servizi sociali e 68 presentate al Servizio Fiscalità Locale) e sono state accolte 106 domande in più (61 provenienti dai servizi sociali e 45 presentate al Servizio Fiscalità Locale). Per gli utenti abilitati al servizio Linkmate è possibile scaricare gli atti direttamente accedendo al predetto servizio dal sito internet istituzionale dell’Ente www.comune.pozzuoli.na.it, sezione “fiscalità locale e riscossione canoni idrici”.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.