Ultime notizie

IMU-TASI, RIPRISTINATO IL FONDO A BENEFICIO DEI COMUNI

IMU-TASI, RIPRISTINATO IL FONDO A BENEFICIO DEI COMUNI

23 Gennaio 2019

Il Fondo Imu-Tasi di 300 milioni è stato rifinanziato integralmente. E’ l’esito di un emendamento al comma 892 della...

POZZUOLI, I CANONI DI LOCAZIONE SI PAGANO SU LINKMATE

POZZUOLI, I CANONI DI LOCAZIONE SI PAGANO SU LINKMATE

23 Gennaio 2019

A Pozzuoli il pagamento dei canoni di locazione degli immobili comunali può essere effettuato con PagoPA. E i cittadini...

IMMOBILI STRUMENTALI, LA DEDUCIBILITA’ IMU PASSA DAL 20% AL 40%

IMMOBILI STRUMENTALI, LA DEDUCIBILITA’ IMU PASSA DAL 20% AL 40%

16 Gennaio 2019

Dal 2019 l’Imu che imprese e professionisti versano sugli immobili strumentali è deducibile dalle imposte sui redditi in misura...

IMU E TASI, RISCHIO AUMENTI IN MOLTI COMUNI DAL 2019

IMU E TASI, RISCHIO AUMENTI IN MOLTI COMUNI DAL 2019

06 Gennaio 2019

La mancata conferma del blocco degli aumenti dei tributi locali sembra destinata a ripercuotersi soprattutto sul mattone.Tassa sui Servizi...

C'è tempo fino al 21 aprile per la rottamazione delle cartelle esattoriali. E' l'esito della proroga concessa con il decreto legge n. 36/2017, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 marzo 2017.

L'elevatissimo numero di adesioni ha indotto il governo a concedere la proroga. Sono più di 600.000 finora le istanze di definizione agevolata. Il 50% delle istanze è stato inviato via mail, Pec o attraverso il portale di Equitalia. Solo l'1% via posta ordinaria. E il restante 49% delle istanze è stato presentato a mano presso gli sportelli Equitalia.

La Definizione agevolata, in vigore dal 3 dicembre 2016, si applica alle somme riferite ai carichi affidati a Equitalia tra il 2000 e il 2016. Chi intende aderire pagherà l’importo residuo delle somme inizialmente richieste senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora. Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge. La proroga della scadenza dei termini per la presentazione dell'istanza potrebbe far slittare anche i termini entro i quali Equitalia deve comunicare ai contribuenti l'importo totale della somma e la scadenza delle eventuali rate. La data è fissata attualmente per il 31 maggio, ma è molto probabile un rinvio al 15 o al 21 giugno. 

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.