Ultime notizie

LECCO, SCONTO SULLA TARI PER GLI ISCRITTI A LINKMATE

LECCO, SCONTO SULLA TARI PER GLI ISCRITTI A LINKMATE

28 Luglio 2018

I contribuenti di Lecco possono scaricare l’avviso di pagamento della Tari 2018 su LINKmate. Gli utenti iscritti a LINKmate...

IMU E TASI, RAVVEDIMENTO CON SANZIONI ALL’1,5% FINO AL 18 LUGLIO

IMU E TASI, RAVVEDIMENTO CON SANZIONI ALL’1,5% FINO AL 18 LUGLIO

17 Luglio 2018

Mercoledì 18 luglio 2018 sarà l’ultima occasione per usufruire della sanzione pari all’1,5% dell’imposta dovuta- con il cosiddetto ravvedimento...

NAPOLI, LA DICHIARAZIONE TARI ORA SI PUO’ FARE ONLINE

NAPOLI, LA DICHIARAZIONE TARI ORA SI PUO’ FARE ONLINE

10 Luglio 2018

I contribuenti napoletani possono effettuare la dichiarazione Tari online tramite LINKmate senza recarsi all’Ufficio Tributi.Tassa sui Servizi IndivisibiliTassa sui...

L’ASSESSORE DEL COMUNE DI GENOVA PAOLA BORDILLI: “TOURIST TAX SEMPLIFICA IL NOSTRO LAVORO”

L’ASSESSORE DEL COMUNE DI GENOVA PAOLA BORDILLI: “TOURIST TAX SEMPLIFICA IL NOSTRO LAVORO”

09 Luglio 2018

Il Comune di Genova ha scelto Tourist TAX. Il software di Advanced Systems è già a disposizione di oltre...

“LINKmate e SPID funzionano già insieme sul nostro portale”: il dirigente del servizio Informatica ed e-government del Comune di Verona Federico Brenzoni annuncia una novità per i contribuenti scaligeri già registrati a SPID. “Il sistema-aggiunge Brenzoni- è già partito la settimana scorsa”. Da venerdì 21 ottobre i cittadini in possesso delle credenziali rilasciate da SPID possono utilizzarle per accedere a LINKmate, lo sportello telematico di Advanced Systems. Una possibilità in più, dunque, per i contribuenti veronesi per visualizzare la loro situazione tributaria e per effettuare in pochi minuti dal loro Pc tutte le operazioni che prima richiedevano lunghe file presso gli uffici comunali. I contribuenti hanno la possibilità, accedendo a LINKmate dopo l'iscrizione alla piattaforma o con le credenziali SPID, di consultare tutti i versamenti effettuati, anno per anno, dei tributi comunali. Su LINKmate, inoltre, è possibile calcolare con pochi clic l'importo dell'Imu e della Tasi, per poi stampare l'F24 utile per i pagamenti. Oppure richiedere sgravi ed esenzioni, per la tassa sui rifiuti. I contribuenti possono anche consultare i loro dati anagrafici, con la possibilità di segnalare al Comune eventuali errori. E, nello stesso tempo, su LINKmate sono riportati i dati catastali relativi agli immobili di proprietà.

“Si invitano i signori contribuenti- si legge sul portale del Comune di Verona- a visitare lo sportello telematico LinkMate, raggiungibile dal link http://linkmate.comune.verona.it”. I contribuenti veronesi iscritti alla piattaforma telematica sono già circa 29000. Il numero più elevato di iscrizioni- oltre 10000- è stato calcolato tra il 15 maggio e il 15 giugno scorso, nei trenta giorni precedenti il versamento dell'acconto Imu.

“Il servizio, che si configura come uno sportello interattivo, gratuito e attivo 24 ore su 24, è in grado- si legge ancora sul portale del Comune scaligero- di dare la possibilità non solo al cittadino ma anche alle imprese, ai commercialisti, ai consulenti fiscali, ai C.A.A.F., ai patronati e alle associazioni di categoria, di dialogare direttamente con l'Amministrazione comunale per informazioni sullo stato dei pagamenti, visualizzando quelli eseguiti in precedenza. E' possibile calcolare l'imposta e l'eventuale ravvedimento operoso, stampare il modello F24 sia per l'IMU che per la TASI. Per accedere al servizio è necessario effettuare la connessione dell'utente digitando il proprio codice fiscale, la data e l'importo di un versamento eseguito in acconto o a saldo (è necessario inserire solo una delle due somme) oppure utilizzare l'utenza e la password rilasciate per i servizi on line del Comune di Verona - SportelloZero: http://egov.comune.verona.it/registration”.

Il binomio con SPID consente ora di accedere a LINKmate anche solo con le credenziali di SPID. Tutte le pubbliche amministrazioni, d'altronde, dovranno rendere i loro servizi accessibili per cittadini e imprese con un unico Pin- invece delle tante password attuali- tramite SPID, il sistema pubblico di identità digitale. Un accesso sicuro e protetto ai servizi digitali della PA e dei soggetti privati che aderiranno al progetto è l'obiettivo di SPID. Proprio quello che sta già facendo il Comune di Verona, uno dei primi enti che hanno aderito al sistema, anche grazie a LINKmate.

 

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.