Ultime notizie

IL COMUNE DI TARANTO HA ATTIVATO LINKMATE

IL COMUNE DI TARANTO HA ATTIVATO LINKMATE

02 Luglio 2019

Il Comune di Taranto punta sull’innovazione tecnologica. La digitalizzazione dei tributi locali è un imperativo categorico per l’amministrazione comunale,...

IMU E TASI, CON CALCOLOIUC2019 C'E' IL RAVVEDIMENTO PER I RITARDATARI

IMU E TASI, CON CALCOLOIUC2019 C'E' IL RAVVEDIMENTO PER I RITARDATARI

19 Giugno 2019

Se non avete effettuato il versamento dell’acconto Imue Tasi entro la scadenza del 17 giugno, potete rimediare utilizzando CALCOLOIUC2019. ...

IMU E TASI, ECCO IL VADEMECUM PER L’ACCONTO DEL 17 GIUGNO

IMU E TASI, ECCO IL VADEMECUM PER L’ACCONTO DEL 17 GIUGNO

16 Giugno 2019

La scadenza dei termini per il versamento dell’acconto Imu e Tasi è fissata per lunedì 17 giugno 2019.Tassa sui...

POMIGLIANO D’ARCO, L’ASSESSORE AL BILANCIO CAPRIOLI: “CON PAGOF24 FACILITIAMO I PAGAMENTI E VELOCIZZIAMO LA MACCHINA COMUNALE”

POMIGLIANO D’ARCO, L’ASSESSORE AL BILANCIO CAPRIOLI: “CON PAGOF24 FACILITIAMO I PAGAMENTI E VELOCIZZIAMO LA MACCHINA COMUNALE”

13 Giugno 2019

L’assessore al Bilancio del Comune di Pomigliano d’Arco Vincenzo Caprioli commenta la recente introduzione del software PagoF24, che consente...

La legge di stabilità per il 2015 (legge 190/2014 – comma 637 lettera b) ha modificato l’istituto del ravvedimento operoso. Sono state previste nuove importanti novità, di cui però solo una parte è applicabile ai tributi locali come ad esempio l'introduzione del cosiddetto ravvedimento intermedio:

 Fra il 31° ed il 90° giorno dalla violazione è possibile ravvedersi pagando la sanzione ridotta di 1/9 del minimo. Nel caso (più frequente) di mancato pagamento alla scadenza di legge (es. IMU) la misura della sanzione ridotta sarà perciò pari a 1/9 del 30% ossia al 3,33%.

Utilizza CalcoloIUC 2015 per calcolare il dovuto comprensivo di sanzione per i vari tipi di ravvedimento


COME DEVE ESSERE EFFETTUATO IL VERSAMENTO?

Esclusivamente in via telematica utilizzando il Modello F24. Gli interessi devono essere indicati nel modello utilizzando gli appositi codici tributo, così come anche le sanzioni (l'elenco completo dei codici è sul sito internet dell'Agenzia delle Entrate).

Di seguito una tabella riepilogativa:

 

 

 

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.