Ultime notizie

IMU E TASI, IL CONTRADDITTORIO PREVENTIVO E’ OBBLIGATORIO PER LA COMMISSIONE TRIBUTARIA DI MILANO

IMU E TASI, IL CONTRADDITTORIO PREVENTIVO E’ OBBLIGATORIO PER LA COMMISSIONE TRIBUTARIA DI MILANO

19 Novembre 2018

Per la commissione tributaria regionale di Milano un avviso di accertamento che non sia stato preceduto da un contraddittorio...

IMU E TASI, PER LA CASSAZIONE NON C’E’ OBBLIGO DI CONTRADDITTORIO PRIMA DEGLI AVVISI DI ACCERTAMENTO

IMU E TASI, PER LA CASSAZIONE NON C’E’ OBBLIGO DI CONTRADDITTORIO PRIMA DEGLI AVVISI DI ACCERTAMENTO

16 Novembre 2018

La Cassazione si pronuncia sul contraddittorio preventivo in materia di accertamento dei tributi locali.Tassa sui Servizi IndivisibiliImposta Municipale Unica

VERONA, I SERVIZI SCOLASTICI SI PAGANO ANCHE CON LO SMARTPHONE

VERONA, I SERVIZI SCOLASTICI SI PAGANO ANCHE CON LO SMARTPHONE

10 Novembre 2018

I contribuenti veronesi possono pagare anche con lo smartphone la mensa e il trasporto scolastico, grazie ai servizi SPID...

SIRACUSA, SU LINKMATE ISTANZA DI RIMBORSO TARI PER I CONTRIBUENTI

SIRACUSA, SU LINKMATE ISTANZA DI RIMBORSO TARI PER I CONTRIBUENTI

08 Novembre 2018

I contribuenti siracusani che hanno diritto al rimborso per un errato calcolo della Tari potranno presentare l’istanza su LINKmate....

Anche per i comodati stipulati fra comproprietari dello stesso immobile valgono le agevolazioni su Imu e Tasi, previste dalla legge di Stabilità 2016. Lo sostiene l'Ifel, secondo cui devono essere, in ogni caso, rispettate tutte le condizioni previste dalla stessa legge.

La riduzione del 50% della base imponibile si applica, quindi, nel caso di possesso, da parte del comodante, di un solo immobile oppure di due immobili ubicati nello stesso Comune, di cui uno- quello non concesso in comodato- deve essere l'abitazione principale. Il contratto di comodato va registrato presso l'Agenzia delle Entrate e la riduzione sarà applicata solo dalla data di registrazione. Per beneficiare dell'agevolazione, il comodante deve comunicare il possesso dei requisiti al Comune, tramite una dichiarazione apposita.

 

Nell'eventualità in cui vengano osservate tutte queste regole, il beneficio toccherà anche nel caso di comproprietà. “Non si rinvengono nella normativa- si legge nella nota dell'Ifel- particolari elementi ostativi al diritto a usufruire dell'agevolazione, qualora i comproprietari rispettino tutti i requisiti previsti dalla norma”.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.