Ultime notizie

LECCO, GLI AVVISI TARI SONO SU LINKMATE

LECCO, GLI AVVISI TARI SONO SU LINKMATE

24 Settembre 2018

Per i contribuenti di Lecco si avvicina la scadenza della seconda rata della Tari. E l’amministrazione comunale ricorda agli...

IMU, LA RESIDENZA “DI FATTO” NON ESONERA DAL PAGAMENTO

IMU, LA RESIDENZA “DI FATTO” NON ESONERA DAL PAGAMENTO

21 Settembre 2018

L’esonero dal pagamento dell’Imu scatta solo nei casi in il proprietario dimora abitualmente e risiede anagraficamente nell’immobile che dichiara...

IMU, L’ESENZIONE NON VALE PER IL GARAGE SE E’ LONTANO DALLA PRIMA CASA

IMU, L’ESENZIONE NON VALE PER IL GARAGE SE E’ LONTANO DALLA PRIMA CASA

12 Settembre 2018

L’esenzione Imu per il garage non può essere riconosciuta se la distanza dall’abitazione principale è tale che il vincolo...

NAPOLI, L’ASSESSORE COMUNALE PANINI: “CON LE DICHIARAZIONI TARI ONLINE FACILITIAMO I CONTRIBUENTI”

NAPOLI, L’ASSESSORE COMUNALE PANINI: “CON LE DICHIARAZIONI TARI ONLINE FACILITIAMO I CONTRIBUENTI”

04 Settembre 2018

Dallo scorso mese di luglio, il Comune di Napoli ha informatizzato le dichiarazioni sulla Tari.Tassa sui Servizi IndivisibiliTassa sui...

Anche per i comodati stipulati fra comproprietari dello stesso immobile valgono le agevolazioni su Imu e Tasi, previste dalla legge di Stabilità 2016. Lo sostiene l'Ifel, secondo cui devono essere, in ogni caso, rispettate tutte le condizioni previste dalla stessa legge.

La riduzione del 50% della base imponibile si applica, quindi, nel caso di possesso, da parte del comodante, di un solo immobile oppure di due immobili ubicati nello stesso Comune, di cui uno- quello non concesso in comodato- deve essere l'abitazione principale. Il contratto di comodato va registrato presso l'Agenzia delle Entrate e la riduzione sarà applicata solo dalla data di registrazione. Per beneficiare dell'agevolazione, il comodante deve comunicare il possesso dei requisiti al Comune, tramite una dichiarazione apposita.

 

Nell'eventualità in cui vengano osservate tutte queste regole, il beneficio toccherà anche nel caso di comproprietà. “Non si rinvengono nella normativa- si legge nella nota dell'Ifel- particolari elementi ostativi al diritto a usufruire dell'agevolazione, qualora i comproprietari rispettino tutti i requisiti previsti dalla norma”.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.