Ultime notizie

DA OGGI L'F24 SI PAGA DIRETTAMENTE SUL SITO DEL COMUNE DI MILANO

DA OGGI L'F24 SI PAGA DIRETTAMENTE SUL SITO DEL COMUNE DI MILANO

17 Novembre 2017

Il pagamento online del saldo Imu e Tasi 2017 sul portale del Comune di Milano, semplicemente con l'utilizzo di...

IMU E TASI 2017, IL SALDO SI PAGA ENTRO IL 18 DICEMBRE

IMU E TASI 2017, IL SALDO SI PAGA ENTRO IL 18 DICEMBRE

17 Novembre 2017

E' prevista per il prossimo 18 dicembre la scadenza della seconda rata di IMU e TASI 2017. Lo rende...

IL COMMISSARIO PER L'ITALIA DIGITALE DIEGO PIACENTINI: “GALLARATE COMUNE VIRTUOSO PER GLI SCONTI A CHI USA PAGOPA”

IL COMMISSARIO PER L'ITALIA DIGITALE DIEGO PIACENTINI: “GALLARATE COMUNE VIRTUOSO PER GLI SCONTI A CHI USA PAGOPA”

07 Novembre 2017

Le transazioni con PagoPA hanno superato la quota dei 4 milioni. Lo ha annunciato Diego Piacentini, commissario straordinario per...

L’IMU NON VA PAGATA PER I FABBRICATI COLLABENTI PRIVI DI RENDITA

L’IMU NON VA PAGATA PER I FABBRICATI COLLABENTI PRIVI DI RENDITA

30 Ottobre 2017

I fabbricati collabenti, iscritti in catasto nella categoria F2, senza attribuzione di rendita, non sono soggetti al pagamento dell’Imu...

Il software LINKMATE di Advanced Systems porterà notevoli benefici al Comune di Ragusa. Ne è convinto l'assessore ai Tributi Stefano Martorana. L'estrema semplificazione delle procedure di accesso dei cittadini alla loro posizione contributiva TARI, attraverso LINKMATE, è il primo motivo che ha indotto il Comune siciliano ad utilizzare il software. Ma ci sono anche altre ragioni.

Assessore Martorana, quali sono i vantaggi che puntate a ricavare dall'uso di LINKMATE?

“Per noi c'è un triplice beneficio. Innanzitutto, aiutiamo l'utenza ad espletare una serie di servizi in maniera rapida e comoda con l'abbattimento dei tempi di erogazione del servizio. Con il software, i contribuenti riescono a fare operazioni che fino a pochi giorni fa potevano essere fatte solo all'ufficio Tributi. In questo modo, si alleggeriscono anche i carichi di lavoro degli uffici comunali. Inoltre, c'è un aspetto sociale che mi preme sottolineare. I cittadini che hanno difficoltà a spostarsi, come gli anziani e i disabili, possono tranquillamente verificare da casa la situazione dei pagamenti, e lo stesso possono fare per altre operazioni”.

Il software viene già utilizzato per la Tari. Pensate di fare altrettanto per altri tributi?

“Contiamo di estenderlo anche ad Imu e Tasi. Credo proprio che lo faremo entro il 16 giugno prossimo. Per adesso, speriamo che i cittadini rispondano positivamente e che riescano a familiarizzare subito con il nuovo strumento”.

Assessore, i criteri di distribuzione delle risorse da parte del Governo vi penalizzano?

“Ragusa contribuisce più di altri ad alimentare il Fondo di Solidarietà Comunale. Le fornisco solo un dato che può aiutare a capire. Nel 2015 abbiamo contribuito per 5milioni700mila euro. Ma abbiamo incassato solo 1milione200mila euro. Questo deriva dal fatto che abbiamo un'elevata percentuale di riscossione, a differenza di altri”.

Come giudica l'abolizione della Tasi sull'abitazione principale?

“Per la Tasi perderemo una cifra compresa tra gli 1,5 e i 2 milioni di euro. A Ragusa ci sono molte seconde case e questo farà sì che la cancellazione del tributo non ci penalizzi più di tanto. Ma, per quanto riguarda il mancato gettito, se il ristoro verrà concesso in base all'aliquota dell'1 per mille, per noi sarà un ristoro parziale, perché avevamo fissato l'aliquota del 2,5 per mille”.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.