Ultime notizie

IMU, LA RESIDENZA “DI FATTO” NON ESONERA DAL PAGAMENTO

IMU, LA RESIDENZA “DI FATTO” NON ESONERA DAL PAGAMENTO

21 Settembre 2018

L’esonero dal pagamento dell’Imu scatta solo nei casi in il proprietario dimora abitualmente e risiede anagraficamente nell’immobile che dichiara...

IMU, L’ESENZIONE NON VALE PER IL GARAGE SE E’ LONTANO DALLA PRIMA CASA

IMU, L’ESENZIONE NON VALE PER IL GARAGE SE E’ LONTANO DALLA PRIMA CASA

12 Settembre 2018

L’esenzione Imu per il garage non può essere riconosciuta se la distanza dall’abitazione principale è tale che il vincolo...

NAPOLI, L’ASSESSORE COMUNALE PANINI: “CON LE DICHIARAZIONI TARI ONLINE FACILITIAMO I CONTRIBUENTI”

NAPOLI, L’ASSESSORE COMUNALE PANINI: “CON LE DICHIARAZIONI TARI ONLINE FACILITIAMO I CONTRIBUENTI”

04 Settembre 2018

Dallo scorso mese di luglio, il Comune di Napoli ha informatizzato le dichiarazioni sulla Tari.Tassa sui Servizi IndivisibiliTassa sui...

BERGAMO, PAGAMENTI ELETTRONICI A GONFIE VELE E 20MILA ACCESSI A LINKMATE

BERGAMO, PAGAMENTI ELETTRONICI A GONFIE VELE E 20MILA ACCESSI A LINKMATE

27 Agosto 2018

Dopo quasi due mesi dalla scadenza della prima rata della Tari, per il Comune di Bergamo è già tempo...

Ai fini sia del calcolo dell'IMU che del calcolo della TASI gli immobili di interesse storico-artistico godono della riduzione del 50% della base imponibile. Ad affermarlo è il MEF in un'apposita nota in cui supporta la tesi dell'ordine dei commercialisti di Verona e smentisce l'errata interpretazione della norma che l'Ente veneto ha fornito sul proprio sito istituzionale.

"Ai fini della determinazione della TASI vale la regola per cui la base imponibile è ridotta del 50% per i fabbricati di interesse storico o artistico di cui all'articolo 10 del codice di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n.42" dichiara il MEF nella nota, confermando l'interpretazione data dai commercialisti alla norma.

A supporto della risposta data il Ministero dell'Economia e della Finanza riporta anche quanto affermato nella FAQ n.8 del 4 giugno 2014, in cui è stato precisato che "il comma 675 dell'art.1 della legge di stabilità 2014, prevede che la base imponibile della TASI è quella stabilita per l'applicazione dell'IMU; pertanto si ritiene che si debbano applicare tutte le disposizioni concernenti la determinazione della base imponibile IMU, comprese quelle attinenti gli immobili di interesse storico artistico e ai fabbricati inagibili o inabitabili"  

NOTA MEF SUGLI IMMOBILI DI INTERESSE STORICO-ARTISTICO (Clicca qui)

Leggi anche:

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.