Ultime notizie

NAPOLI, LA DICHIARAZIONE TARI ORA SI PUO’ FARE ONLINE

NAPOLI, LA DICHIARAZIONE TARI ORA SI PUO’ FARE ONLINE

10 Luglio 2018

I contribuenti napoletani possono effettuare la dichiarazione Tari online tramite LINKmate senza recarsi all’Ufficio Tributi.Tassa sui Servizi IndivisibiliTassa sui...

L’ASSESSORE DEL COMUNE DI GENOVA PAOLA BORDILLI: “TOURIST TAX SEMPLIFICA IL NOSTRO LAVORO”

L’ASSESSORE DEL COMUNE DI GENOVA PAOLA BORDILLI: “TOURIST TAX SEMPLIFICA IL NOSTRO LAVORO”

09 Luglio 2018

Il Comune di Genova ha scelto Tourist TAX. Il software di Advanced Systems è già a disposizione di oltre...

IMU, DICHIARAZIONE ENTRO IL 2 LUGLIO PER I NUOVI PROPRIETARI

IMU, DICHIARAZIONE ENTRO IL 2 LUGLIO PER I NUOVI PROPRIETARI

01 Luglio 2018

Entro lunedì 2 luglio i contribuenti che nel corso del 2017 sono entrati in possesso di immobili dovranno presentare...

NAPOLI, PER I CONTRIBUENTI NIENTE PIU’ FILE A CORSO LUCCI

NAPOLI, PER I CONTRIBUENTI NIENTE PIU’ FILE A CORSO LUCCI

29 Giugno 2018

I contribuenti napoletani eviteranno le file presso gli uffici tributari prenotando un appuntamento, dopo aver effettuato la registrazione al...

L'Anci è il Governo hanno trovato un accordo sullo slittamento dell'approvazione dei bilanci preventivi dal 31 maggio al 30 luglio che consentirà alle amministrazioni comunali di definire entro lo stesso termine le aliquote per il pagamento IMU e TASI. Questa decisione ha portato al circolare di alcune imprecisione su quali aliquote utilizzare per la scadenze tributaria del 16 giugno, così l'IFEL ha deciso di precisare in un'apposita nota che i contribuenti continueranno a pagare l'acconto IMU e TASI sulla base delle aliquote deliberato nell'anno d'imposta 2014

 

L'accordo tra Anci e governo sullo slittamento dell'approvazione dei bilanci preventivi degli enti locali sposta più in avanti nel tempo anche la definizione, da parte dei sindaci, delle aliquote su Imu e Tasi, così come sull'addizionale dell'Irpef. Gli enti locali si sono visti prorogare dal 31 maggio al 30 luglio il termine per la presentazione dei bilanci preventivi, in attesa della definizione del decreto sugli enti locali stessi e pure della tornata elettorale per un migliaio di amministrazioni.

 

http://www.quotidianoentilocali.ilsole24ore.com/art/fisco-e-contabilita/2015-05-08/per-imu-e-tasi-acconti-calcolati-le-aliquote-2014-212756.php?uuid=ABYmjYd

a nuova proroga del termine per l'approvazione dei bilanci preventivi, ora fissato al 30 luglio (si veda Il Quotidiano degli enti locali e della Pa dell'8 maggio) trascina con sé la scadenza per le decisioni sulle aliquote di Imu e Tasi, ma non determinerà alcuna incertezza per i contribuenti sull'importo dell'acconto, che sarà pagato sulla base delle aliquote dell'anno scorso. Lo precisal'Ifel in una nota, per fermare sul nascere alcune imprecisioni che rischiano di circolare.
La normativa che ancora alle aliquote dell'anno prima i pagamenti in acconto era già presente nell'Ici e nell'Imu, ed è stata ereditata anche dalla Tasi: le eventuali aliquote già deliberate dai Comuni, comunque, possono essere legittimamente utilizzate dai contribuenti se prevedono un alleggerimento rispetto a quelle decise nel 2014.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.