Ultime notizie

L’ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI ANGRI FERRAIOLI: “CON LINKMATE SUPERIAMO LA COMUNICAZIONE CARTACEA”

L’ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI ANGRI FERRAIOLI: “CON LINKMATE SUPERIAMO LA COMUNICAZIONE CARTACEA”

18 Ottobre 2018

Il Comune di Angri, nel Salernitano, ha scelto LINKmate. Tassa sui Servizi Indivisibili

BERGAMO, LEADER IN ITALIA NELLA LOTTA ALL’EVASIONE GRAZIE A LINKMATE ED AI PAGAMENTI ELETTRONICI

BERGAMO, LEADER IN ITALIA NELLA LOTTA ALL’EVASIONE GRAZIE A LINKMATE ED AI PAGAMENTI ELETTRONICI

09 Ottobre 2018

Il Comune di Bergamo è al primo posto in Italia nella lotta all’evasione.Tassa sui Servizi Indivisibili

TRIBUTI LOCALI, LA GESTIONE DA PARTE DEI CONCESSIONARI E’ LEGITTIMA

TRIBUTI LOCALI, LA GESTIONE DA PARTE DEI CONCESSIONARI E’ LEGITTIMA

08 Ottobre 2018

La gestione dell’accertamento, liquidazione e riscossione dei tributi locali da parte del concessionario, invece che da parte del Comune,...

LECCO, GLI AVVISI TARI SONO SU LINKMATE

LECCO, GLI AVVISI TARI SONO SU LINKMATE

24 Settembre 2018

Per i contribuenti di Lecco si avvicina la scadenza della seconda rata della Tari. E l’amministrazione comunale ricorda agli...

La Tasi è deducibile? E’ la domanda che molti contribuenti si pongono nel tentativo di ottenere un recupero fiscale, a fronte del pagamento dei tributi locali effettuato, ai fini della determinazione del reddito d’impresa.

In base all’art. 99 del Tuir tutti i tributi sono deducibili. Le uniche eccezioni valgono solo per le imposte per cui è prevista la rivalsa (Iva) e per le imposte sui redditi. La stessa norma prevede inoltre che la deduzione deve avvenire secondo l'applicazione del criterio di cassa. Per cui la risposta alla domanda è: “Si”, la Tasi è deducibile.

A dire il vero sulla TASI mancano delle previsioni specifiche, ma in loro assenza trova applicazione la disciplina generale in materia di deduzione dei costi. Pertanto la tassa sui servizi indivisibili è completamente deducibile per cassa. Condizione necessaria è che sia pero’ inerente a beni relativi all’impresa (articolo 43, comma 1, del Tuir).

La deducibilità trova dunque applicazione se la TASI è relativa:

  • agli immobili strumentali, per natura e destinazione;
  • agli immobili destinati alla vendita;
  • alle aree fabbricabili se ed in quanto contabilizzate tra i beni d’impresa.

Per gli immobili patrimonio a destinazione abitativa, secondo Il Sole 24 Ore: «Trattandosi di beni il cui reddito è determinato secondo i criteri dei redditi fondiari, si è dell’avviso che la deducibilità sia preclusa dall’articolo 90, comma 2, del Tuir. In mancanza di disposizioni contrarie, infine, deve ritenersi pacifica la deducibilità della TASI riferita agli immobili in leasing, in capo all’utilizzatore».

Leggi anche:


Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.