Pozzuoli, i canoni idrici si pagano con PagoPA su Linkmate

Come già avviene per i tributi ed i canoni patrimoniali, anche le fatture dei canoni idrici del Comune di Pozzuoli potranno essere pagate con pagoPa, attraverso Linkmate.

L’innovazione entrerà a regime a partire dalle bollette relative agli ultimi due trimestri del 2019, che l’ente sta già distribuendo ai contribuenti. Lo rende noto l’amministrazione comunale. “PagoPA- si legge in un avviso- è un sistema pubblico che garantisce a privati e aziende di effettuare pagamenti elettronici alla Pubblica Amministrazione in modo sicuro, affidabile, semplice e in totale trasparenza nei costi di commissione”.

Un sistema che consente anche di evitare errori di trasmissione, acquisizione e/o abbinamento da parte degli intermediari e degli operatori grazie all’identificativo univoco di versamento (IUV) riportato nell’atto ricevuto.

Il pagamento tramite pagoPA può essere effettuato accedendo al servizio Linkmate posto nell’apposita sezione “Fiscalità locale” del sito istituzionale del Comune, oppure presso le banche, gli uffici postali ed altri operatori aderenti all’iniziativa (ad esempio Sisal, Lottomatica, ecc.).

Le fatture del terzo trimestre (con scadenza 15 aprile 2020) e del quarto trimestre (scadenza 30 giugno 2020) sono in distribuzione a mezzo Pec o via e-mail- per i contribuenti che hanno comunicato gli indirizzi elettronici o sono presenti negli archivi pubblici- oppure attraverso posta ordinaria per tutti gli altri.