L’ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI ANGRI FRANCESCO FERRAIOLI: “CON LINKMATE STIAMO DIMEZZANDO L’EVASIONE”

Mentre la bonifica della banca dati è stata effettuata negli ultimi anni, come spiega l’assessore.

Assessore Ferraioli, in che modo LINKmate vi ha consentito di ridurre l’evasione?

“Con LINKmate siamo riusciti finalmente ad avere una banca dati completa, che ci ha permesso la ricostruzione storica di tutte le posizioni contributive. Perciò, mentre prima le posizioni non regolari venivano eliminate, ora abbiamo un quadro completo di tutte quelle dal 2012 in poi. E, laddove riscontriamo mancati pagamenti, ora possiamo provvedere. Inoltre abbiamo istituito un’unità operativa complessa solo per le Entrate assumendo un esperto contabile. Con la nuova banca dati e l’unità operativa siamo passati da un 48% di riscosso ad un 71%. Un notevole miglioramento che risulta vitale per noi, considerati i tagli a cui siamo stati sottoposti negli ultimi anni. Tornando a LINKmate, abbiamo attivato il pacchetto completo. Ora i contribuenti possono consultare le posizioni contributive Tari, Tasi e Imu. E consultare i dati catastali dei loro immobili. C’è stato subito un picco di iscrizioni”.

Per quanto riguarda i tagli l’ultima legge di Stabilità vi ha ulteriormente penalizzato?

“Con le legge 2019 sono stati istituiti dei fondi per la ristrutturazione degli edifici pubblici. Ma questa misura riguarda solo i Comuni al di sotto dei 20mila abitanti. Ed Angri, essendo un Comune di 34mila abitanti, non ne usufruirà. Per quanto riguarda la Tari, invece, è stato prorogato il regime dei supermassimi e dei superminimi. I coefficienti ci permettono di portare al minimo o al massimo le tariffe per le categorie che riteniamo debbano pagare di più o di meno. I massimi vengono applicati per alcuni esercizi commerciali come salumerie e ortofrutta”.