IMU-TASI, RIPRISTINATO IL FONDO A BENEFICIO DEI COMUNI

Il fondo Imu-Tasi era stato oggetto di una lunga trattativa tra i Comuni e il governo, che prima aveva ridotto le risorse a 190 milioni- rispetto ai 300 del 2018- e poi ha accontentato i municipi, istituzionalizzando il rifinanziamento. La restituzione delle risorse veniva invocata dai Comuni per scongiurare il rischio che molti di essi- 1800 secondo l’Anci- non riuscissero a chiudere correttamente i bilanci. Gli enti chiedevano anche di rimuovere l’obbligo di utilizzare il Fondo solo per investimenti. Ma il vincolo di destinazione delle somme è rimasto inalterato. La scadenza per l’approvazione dei bilanci preventivi dei comuni, invece, dovrebbe essere rimandata al 31 marzo prossimo.