IL COMUNE DI NOLI SCEGLIE TOURIST TAX PER L’IMPOSTA DI SOGGIORNO

“L’imposta andrà in vigore per i mesi di luglio e agosto”, spiega la responsabile dell’Area Servizi finanziari del Comune Flavia Giordano. “Entro il mese di aprile- prosegue la Giordano- pianificheremo tutto. Utilizzeremo Tourist Tax, l’applicativo di Advanced Systems. L’imposta sarà applicata sulle 30 strutture ricettive di Noli, tra alberghi e bed and breakfast. Il regolamento per l’imposta di soggiorno è già pronto. Sarà esattamente lo stesso dei Comuni di Spotorno e Finale Ligure”. I 3 comuni della Riviera di Ponente hanno deciso di adottare un testo unico ed esattamente le stesse tariffe per la gestione dell’imposta. Quella di Noli è una scelta analoga ad altri Comuni della Liguria. Il Comune di Rapallo, ad esempio, ha deciso di condividere il regolamento con Portofino, Zoagli e Santa Margherita Ligure. Una nutrita pattuglia di centri liguri applicherà l’imposta di soggiorno nel 2018. Sono in tutto poco meno di 1000- secondo l’Osservatorio nazionale della società di ricerca JCF- i Comuni italiani che hanno introdotto finora la tassa di soggiorno.