L’ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI LECCO AI CITTADINI: “UTILIZZATE LINKMATE ED EVITERETE DI PERDERE TEMPO AGLI SPORTELLI”

 Il futuro della Pubblica Amministrazione sarà sempre più “filtrato” da sistemi tecnologici, in modo da garantire al cittadino risposte sempre più veloci e precise anche da remoto. Si accorciano così i tempi e si assicurano servizi più efficaci”.

E’ prevista per il 31 luglio prossimo la scadenza del pagamento della prima rata- o della rata unica- della tassa sui rifiuti.

“I cittadini di Lecco- si legge in una nota del Comune- possono accedere allo sportello telematico LINKMATE dal quale è possibile accedere alla propria posizione tributaria, utilizzando le credenziali fornite a ciascun contribuente con l’invito al pagamento della TARES 2013, oppure procedendo alla registrazione seguendo le indicazioni disponibili nel portale. Il servizio è attivo 24 ore su 24 per 365 giorni all’anno e consente al cittadino, in qualsiasi momento e direttamente dalla propria abitazione o dal proprio ufficio, di accedere ai servizi comunali in materia di tassa rifiuti con semplicità e immediatezza. Effettuato il login sarà infatti possibile visualizzare la propria posizione, compilare e inviare denunce di inizio/cessazione/variazione occupazione locali, stampare e ristampare il Modello F24 per il pagamento. Inoltre, il contribuente che dovesse comunicare delle variazioni intervenute nel frattempo, può utilizzare LINKMATE evitando di recarsi di persona in Comune, presso il Servizio Tributi che rimane comunque a disposizione nei giorni di apertura al pubblico (lunedì mercoledì e venerdì)”.

Il Comune annuncia poi una buona notizia per i contribuenti lecchesi. Gli utenti che risulteranno iscritti a LINKmate, entro la data del 31 dicembre 2017, beneficeranno di uno sconto pari a 2 euro sull’importo dovuto per l’annualità 2018. “L’attivazione da parte del Comune di Lecco dello sportello telematico LINKMATE- conclude la nota- comporta che, dal 1° di ottobre, le dichiarazioni potranno essere inviate solo tramite questo portale e non più per mail ordinaria. Rimane sempre la possibilità di presentare la dichiarazione cartacea allo sportello o presso il Servizio Protocollo”.