EQUITALIA, LE CARTELLE “ROTTAMATE” SI PAGANO ANCHE ALLO SPORTELLO BANCOMAT

Grazie al progetto Equipay sarà possibile pagare i bollettini con cui regolarizzare i propri debiti direttamente agli sportelli bancomat degli istituti di credito che hanno aderito ai servizi di pagamento del nodo CBILL del Consorzio CBI (Customer to Business Interaction). Sarà sufficiente recarsi presso uno sportello ATM (Automated Teller Machine) della banca che ha aderito, verificare che il saldo da pagare sia compatibile col limite di utilizzo del proprio bancomat e quindi selezionare la funzione relativa ai pagamenti che guida il contribuente fino alla conclusione dell’operazione. Il servizio di pagamento sarà un altro strumento con cui poter saldare i bollettini che Equitalia invierà ai contribuenti che hanno aderito alla cosiddetta rottamazione. Su ogni bollettino saranno indicati l’importo, la scadenza del pagamento e il codice RAV che potrà essere utilizzato ai bancomat abilitati per saldare la rata. Equipay si aggiunge alle altre modalità di pagamento già attivate come la domiciliazione bancaria, gli sportelli bancari, il proprio internet banking, gli uffici postali, i tabaccai, tramite i circuiti Sisal e Lottomatica, il portale www.gruppoequitalia, la App Equiclick (PagoPa) e i 200 sportelli di Equitalia. La scadenza per aderire alla “rottamazione” è il 21 aprile 2017.