Immobili di interesse storico-artistico, Nota Mef: Anche la Tasi gode del 50% di riduzione

Ai fini della determinazione della TASI vale la regola per cui la base imponibile è ridotta del 50% per i fabbricati di interesse storico o artistico di cui all’articolo 10 del codice di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n.42dichiara il MEF nella nota, confermando l’interpretazione data dai commercialisti alla norma.

A supporto della risposta data il Ministero dell’Economia e della Finanza riporta anche quanto affermato nella FAQ n.8 del 4 giugno 2014, in cui è stato precisato che “il comma 675 dell’art.1 della legge di stabilità 2014, prevede che la base imponibile della TASI è quella stabilita per l’applicazione dell’IMU; pertanto si ritiene che si debbano applicare tutte le disposizioni concernenti la determinazione della base imponibile IMU, comprese quelle attinenti gli immobili di interesse storico artistico e ai fabbricati inagibili o inabitabili”  

NOTA MEF SUGLI IMMOBILI DI INTERESSE STORICO-ARTISTICO (Clicca qui)

Leggi anche: