FAQs - calcolo tasi,

Il versamento deve essere effettuato solo con F24 e bollettino postale centralizzato. Non è possibile pagare la TASI attraverso i sistemi elettronici offerti da banche e poste.

Si ritiene che si possano applicare, anche in questo caso, le regole dell’IMU. Se, ad esempio, il contribuente ha acquistato il fabbricato a maggio, la prima rata deve essere calcolata in ragione del 50% dell’imposta dovuta su otto dodicesimi.

L’aliquota TASI da applicare ai fabbricati rurali ad uso strumentale è pari all’1 per mille e non è possibile in alcun caso aumentarla. Si ricorda inoltre che per tali  fabbricati l’IMU non è dovuta.

Il presupposto dell'Imu e della Tasi è il possesso dell'immobile, per cui lei è tenuto al pagamento delle due imposte. 

Tenga presente che lei non dovrà versare l'intero dovuto Tasi sull'immobile ma in una misura che varia dal 90% al 70%, secondo quanto deliberato dal suo Comune. La restante parte spetta all'inquilino.

Nel caso in cui l'inquilino dovesse essere inadempiente, non essendoci solidarietà tra possessore e detentore, il Comune non potrà chiedere nulla al possessore.

 

 

 

 

Vista la sua situazione lei dovrà pagare peri i primi due mesi di possesso la TASI come seconda abitazione (Altri Immobili cat.A) e per i restanti cinque come abitazione principale visto che solo da luglio l'immobile è diventato il luogo in cui dimora abitualmente e risiede anagraficamente.

 

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.