Ultime notizie

AIRBNB, ECCO I CHIARIMENTI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

AIRBNB, ECCO I CHIARIMENTI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

12 Ottobre 2017

A quali contratti si applica la nuova disciplina sulle locazioni brevi, chi sono gli attori coinvolti, cosa devono fare...

LE TASSE SUGLI IMMOBILI SI PAGANO DALL'ACCATASTAMENTO

LE TASSE SUGLI IMMOBILI SI PAGANO DALL'ACCATASTAMENTO

09 Ottobre 2017

I fabbricati sono soggetti al pagamento dei tributi fin dal momento in cui risultano iscritti al catasto. Lo ha...

POZZUOLI, SCONTO DEL 15% SULLA TARI 2017

POZZUOLI, SCONTO DEL 15% SULLA TARI 2017

30 Settembre 2017

I contribuenti di Pozzuoli hanno ottenuto una netta riduzione della Tari, rispetto al 2016. E gli stessi contribuenti hanno...

TRIBUTI, LE SOMME DOVUTE AGLI ENTI LOCALI NON POSSONO PIU’ ESSERE INCASSATE DAI CONCESSIONARI

TRIBUTI, LE SOMME DOVUTE AGLI ENTI LOCALI NON POSSONO PIU’ ESSERE INCASSATE DAI CONCESSIONARI

27 Settembre 2017

Dal 1° ottobre prossimo i concessionari non potranno più incassare sui conti a loro intestati le somme dovute dai...

I contribuenti triestini hanno due possibilità per usufruire di CALCOLOIUC. Il software è utilizzabile sul sito del Comune di Trieste ed anche sul portale di Esatto SPA, la società che gestisce le entrate dell'ente.

“E' uno strumento- spiega Giulio Curiel, direttore generale di Esatto- che permette ai cittadini di calcolare l'importo dei tributi sugli immobili anche quando non ricevono la bollettazione del Comune. A Trieste facciamo gli F24. Ma c'è una categoria che noi non bollettiamo. Ad esempio, i contribuenti che hanno aliquote agevolate. Per questi cittadini, CALCOLOIUC è una notevole opportunità. Ma lo è anche per tutti gli altri”.

- Quanti sono i contribuenti a Trieste?

“I cittadini soggetti al pagamento dell'Imu sono circa 35mila. Mentre, con la Tasi sull'abitazione principale, si arrivava a quota 110mila. Tra i 35mila dell'Imu, posso stimare che oltre il 10% utilizzi CALCOLOIUC. Anche se si tratta di una stima del tutto arbitraria. Sa qual è il vantaggio principale di questo strumento?”.

- Dica pure.

“Molto spesso ci sono differenze nei calcoli tra noi e i patronati. Oppure tra noi e i commercialisti che non sono sempre aggiornatissimi sulle novità legislative. E allora CALCOLOIUC serve ai contribuenti per effettuare le verifiche. In sintesi, possono calcolare l'importo, verificando l'importo da noi inviato, senza recarsi presso gli uffici comunali. Perciò quelli che utilizzano CALCOLOIUC non hanno bisogno di venire da noi. Per questa ragione, ed anche per quelle che riguardano la mancata bollettazione da parte del Comune, è uno strumento addizionale molto importante a beneficio dei cittadini”.

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.