Ultime notizie

L’ASSESSORE AI TRIBUTI DI RAGUSA STEFANO MARTORANA: “CON LINKMATE NIENTE FILE NEI NOSTRI UFFICI”

L’ASSESSORE AI TRIBUTI DI RAGUSA STEFANO MARTORANA: “CON LINKMATE NIENTE FILE NEI NOSTRI UFFICI”

02 Dicembre 2016

“Tanti contribuenti ragusani hanno potuto evitare le file con l’utilizzo di LINKmate ed è un risultato molto positivo perché...

Saldo Imu-Tasi 2016: CalcoloIUC disponibile anche su Il Sole 24 Ore

Saldo Imu-Tasi 2016: CalcoloIUC disponibile anche su Il Sole 24 Ore

01 Dicembre 2016

La scadenza del 16 dicembre si avvicina ed anche per il saldo Imu-Tasi 2016, Il Sole 24 Ore in...

RAGUSA, GIA’ 9000 ADESIONI A LINKMATE IN SOLI 8 MESI

RAGUSA, GIA’ 9000 ADESIONI A LINKMATE IN SOLI 8 MESI

01 Dicembre 2016

Quasi 9000 contribuenti di Ragusa hanno utilizzato LINKmate, da marzo ad oggi. Lo rende noto il Comune di Ragusa....

RAGUSA, BOOM DI REGISTRAZIONI A LINKMATE

RAGUSA, BOOM DI REGISTRAZIONI A LINKMATE

10 Novembre 2016

A Ragusa si susseguono ininterrottamente le registrazioni a LINKmate. “In questo periodo- spiega il dirigente dell’area Tributi del Comune...

Anche le piattaforme petrolifere devono pagare Ici, Imu e Tasi. Spetta ai Comuni l'accertamento delle società titolari delle piattaforme per recuperare le imposte non versate dal 2010. Ma l'Agenzia delle Entrate ha sempre ritenuto che le piattaforme non fossero soggette all'accatastamento. E allora come si calcola la base imponibile di questi fabbricati? Può essere calcolata attraverso le scritture contabili delle società titolari, oppure sui dati di bilancio pubblicati dalle Camere di Commercio. Sono questi i pareri dell'Ifel, l'istituto di finanza locale dell'Anci, espressi in una nota che condivide una recente sentenza della Cassazione. Il giudizio di merito aveva sancito, infatti, che le piattaforme devono essere accatastate e sono soggette al pagamento di Ici, Imu e Tasi. Per l'Ifel i Comuni, dopo la pronuncia della Cassazione, possono svolgere l'attività di accertamento delle imposte locali su questi fabbricati. Le piattaforme rientrano tra gli immobili perché saldamente infisse al sottosuolo marino. La Suprema Corte ha stabilito che le piattaforme, così come le centrali a cui sono annesse, sono classificabili nella categoria catastale D/7, poiché in questi immobili vengono svolte attività industriali. In attesa dell'iscrizione in catasto e in mancanza di una rendita catastale, la base imponibile deve essere calcolata utilizzando i valori di bilancio.  

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.