Ultime notizie

RAGUSA, I PROFESSIONISTI POTRANNO CONSULTARE I DATI DEI LORO CLIENTI SU LINKMATE

RAGUSA, I PROFESSIONISTI POTRANNO CONSULTARE I DATI DEI LORO CLIENTI SU LINKMATE

26 Marzo 2017

Il Comune di Ragusa ha presentato LINKmate ai professionisti abilitati all'assistenza fiscale ed ai CAF.Tassa sui Servizi IndivisibiliImposta Municipale...

RAGUSA, L'IMPOSTA DI SOGGIORNO VIENE GESTITA FACILMENTE ONLINE CON TOURIST TAX

RAGUSA, L'IMPOSTA DI SOGGIORNO VIENE GESTITA FACILMENTE ONLINE CON TOURIST TAX

26 Marzo 2017

Con Tourist Tax gli operatori turistici possono comunicare rapidamente al Comune il numero di presenze ed il relativo gettito...

EQUITALIA, ECCO IL VADEMECUM PER ADERIRE ALL’ISTANZA DI DEFINIZIONE AGEVOLATA

EQUITALIA, ECCO IL VADEMECUM PER ADERIRE ALL’ISTANZA DI DEFINIZIONE AGEVOLATA

23 Marzo 2017

Le domande per aderire alla definizione agevolata si susseguono ininterrottamente. Ma sulle norme che la riguardano gli addetti ai...

AGENZIA DELLE ENTRATE, RAVVEDIMENTO OPEROSO CON SANZIONI RIDOTTE PER CHI DIMENTICA DI PRESENTARE L'F24 A SALDO ZERO

AGENZIA DELLE ENTRATE, RAVVEDIMENTO OPEROSO CON SANZIONI RIDOTTE PER CHI DIMENTICA DI PRESENTARE L'F24 A SALDO ZERO

20 Marzo 2017

I contribuenti che compensano crediti e imposte e presentano in ritardo il modello F24 a saldo zero possono mettersi...

Per il calcolo della base imponibile di Imu e Tasi le regole sono identiche. L'imponibile dei due tributi coincide. La rendita catastale, indicata nella visura catastale, deve essere rivalutata del 5% e poi il risultato va moltiplicato per uno dei seguenti coefficienti:

160 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale A (abitazioni), fatta eccezione per gli A/10 (uffici e studi privati). Il coefficiente 160 vale anche per le categorie catastali C/2 (cantine e soffitte), C/6 (box o posti auto pertinenziali) e C/7 (tettoie);

140 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale B (tra cui ospedali e musei) e nelle categorie catastali C/3, C/4 e C/5;

80 per i fabbricati classificati nelle categorie catastali A/10 e D/5;

65 per i fabbricati classificati nel gruppo catastale D, eccetto i D/5;

55 per i fabbricati classificati in C/1.

La base imponibile Imu e Tasi è pari al risultato della moltiplicazione della rendita catastale rivalutata per il relativo coefficiente.

ESEMPIO

Prendiamo in considerazione un proprietario al 100% di un'abitazione principale (rendita catastale 2.357,63 euro) con relativa pertinenza (rendita catastale 99,16 euro) nel Comune di Padova, con aliquota Tasi dello 0,27%. Il saldo da versare è pari a 557 euro (2.456,79 euro x 105% x 160 x 0,27% x 50%).

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.