Ultime notizie

IMU, L’AREA EDIFICABILE E’ PERTINENZIALE ANCHE SE NON VIENE DICHIARATA NELLA DENUNCIA

IMU, L’AREA EDIFICABILE E’ PERTINENZIALE ANCHE SE NON VIENE DICHIARATA NELLA DENUNCIA

19 Settembre 2017

L’area edificabile utilizzata come spazio di manovra e di stoccaggio per un capannone industriale è qualificata come pertinenziale ai...

GALLARATE, OLTRE 1500 CITTADINI HANNO GIA’ UTILIZZATO PAGOPA PER VERSARE L’IMPORTO DELLA TARI

GALLARATE, OLTRE 1500 CITTADINI HANNO GIA’ UTILIZZATO PAGOPA PER VERSARE L’IMPORTO DELLA TARI

07 Settembre 2017

A Gallarate più di 1500 contribuenti iscritti a LINKmate hanno pagato la prima rata della Tari 2017 utilizzando PagoPA,...

TRIBUTI, LE DELIBERE TARDIVE SONO VALIDE SOLO DALL'ANNO SUCCESSIVO

TRIBUTI, LE DELIBERE TARDIVE SONO VALIDE SOLO DALL'ANNO SUCCESSIVO

05 Settembre 2017

Le delibere sui tributi approvate dagli enti pubblici oltre il termine previsto dal bilancio di previsione non sono da...

AGENZIA DELLE ENTRATE, CEDOLARE CON RAVVEDIMENTO PER LA PROROGA NON COMUNICATA DI UN CONTRATTO DI LOCAZIONE

AGENZIA DELLE ENTRATE, CEDOLARE CON RAVVEDIMENTO PER LA PROROGA NON COMUNICATA DI UN CONTRATTO DI LOCAZIONE

03 Settembre 2017

Nel caso di una tardiva od omessa comunicazione della proroga di un contratto di locazione in regime di cedolare...

Il Dipartimento delle Finanze del MEF ha pubblicato il 28 Maggio 2015 le risposte alle FAQ sull'IMU Agricola poste all'amministrazione finanziaria da contribuenti, operatori professionali, associazioni di categoria e dai soggetti che realizzano i software per il calcolo dei tributi, in merito all'applicazione dell'esenzione dall'IMU per i terreni agricoli ai sensi del D.L. n.4 del 2015.

Il maggiore dubbio e la FAQ di maggiore interesse riguarda senza dubbio la corretta applicazione della nuova detrazione di 200 euro introdotta dal D.L. n.4 del 2015. In particolar modo il decreto prevede che a decorrere dall'anno d'imposta 2015, dal dovuto per i terreni ubicati nei Comuni presenti nell'allegato A, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali, iscritti nella previdenza agricola, si detraggono 200 euro.

Nella Risposta alla FAQ n.3 si puo' leggere che: "E' possibile dedurre che se il terreno agricolo è posseduto e condotto da tutti i soggetti passivi, il beneficio fiscale spetta ad ognuno di essi proporzionalmente alla relativa quota di proprietà dell’immobile. Nell’ipotesi, invece, in cui i soggetti passivi non siano tutti conduttori del fondo, l’agevolazione si applica soltanto a coloro che possiedono i requisiti richiesti dalla norma e l’agevolazione deve essere ripartita proporzionalmente alle quote di proprietà dei singoli soggetti passivi che coltivano il terreno, così come laddove il comproprietario che coltiva il fondo fosse uno soltanto di essi, a lui spetterebbe per intero l’agevolazione in questione".

Interessante anche la FAQ relativa all'obbligo di Dichiarazione per i terreni di cui al D.L. n.4 del 2015.

FAQ DEL DIPARTIMENTO DELLE FINANZE DEL MEF SULL'IMU AGRICOLA

Leggi anche:

 

 

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.