Ultime notizie

L’ASSESSORE DI LECCO ANNA MAZZOLENI A RISCOTEL.IT: “GRAZIE A  LINKMATE I CITTADINI SONO INDIPENDENTI E IL COMUNE RISPARMIA TEMPO E PERSONALE”

L’ASSESSORE DI LECCO ANNA MAZZOLENI A RISCOTEL.IT: “GRAZIE A LINKMATE I CITTADINI SONO INDIPENDENTI E IL COMUNE RISPARMIA TEMPO...

20 Luglio 2017

“Con LINKmate il Comune favorisce l’autonomia dei cittadini nel settore dei tributi”. L’assessore al Bilancio del Comune di Lecco...

L’ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI LECCO AI CITTADINI: “UTILIZZATE LINKMATE ED EVITERETE DI PERDERE TEMPO AGLI SPORTELLI”

L’ASSESSORE AL BILANCIO DEL COMUNE DI LECCO AI CITTADINI: “UTILIZZATE LINKMATE ED EVITERETE DI PERDERE TEMPO AGLI SPORTELLI”

11 Luglio 2017

A Lecco si avvicina la scadenza della prima rata della Tari 2017 e l’amministrazione comunale ricorda ai contribuenti tutti...

AGENZIA DELLE ENTRATE, I TRIBUTI SPECIALI CATASTALI SI PAGANO ANCHE CON MODALITÀ ALTERNATIVE AI CONTANTI

AGENZIA DELLE ENTRATE, I TRIBUTI SPECIALI CATASTALI SI PAGANO ANCHE CON MODALITÀ ALTERNATIVE AI CONTANTI

09 Luglio 2017

Dal primo luglio 2017 le tasse ipotecarie ed i tributi speciali catastali si pagano anche con nuovi strumenti alternativi...

ESENZIONI IMU, NIENTE DICHIARAZIONI PER COLTIVATORI DIRETTI E IAP

ESENZIONI IMU, NIENTE DICHIARAZIONI PER COLTIVATORI DIRETTI E IAP

09 Luglio 2017

I coltivatori diretti e gli imprenditori agricoli professionali iscritti nella previdenza agricola non devono presentare ai Comuni la dichiarazione...

In vista della corretta compilazione della dichiarazione dei redditi entro i termini di scadenza si offrono ai contribuenti informazioni sull'opportunità che le imprese hanno di poter dedurre l'IMU. La deduzione dell'imposta municipale propria dal reddito d'impresa è parziale ed è possibile solo per i versamenti effettuati sugli immobili strumentali. La deducibilità è stata consentita per la prima volta nell'Unico 2014, e lo sarà anche per quello 2015 e successivi, salvo diverse future previsioni normative.

I commi 715 e 716 dell'art.1 della Legge di Stabilità 2014, normatizzano la possibilità di poter dedurre l'IMU sugli immobili strumentali ai fini della determinazione del reddito di imprese e del reddito derivante dall'esercizio di arti e professioni per la quota del 20% a decorrere dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2014 (per la dichiarazione dell'anno 2015).

CHI PUO' FRUIRE DELLA DEDUZIONE SULL'IMU RELATIVA AGLI IMMOBILI STRUMENTALI?

Coloro che possono recuperare una parte dell' IMU versata sugli immobili strumentali sotto forma di minore Ires o Irpef dovuta sono:

  • enti;
  • società di persone;
  • società di capitali;
  • esercenti arti e professioni;
  • soggetti in contabilità semplificata;
  • enti non commerciali in relazione ai beni immobili per l'attività commerciale esercitata;
  • esercenti attività d'impresa, ad esclusione degli imprenditori individuali.

Di conseguenza non potranno usufruire della deduzione le imprese e/o i professionisti che versano l'IMU su immobili non strumentali e che detengono l'immobile al di fuori dell'ambito imprenditoriale o professionale.

QUALI PRESUPPOSTI BISOGNA RISPETTARE PER USUFRUIRE DELLA DEDUZIONE DELL'IMU?

Secondo l'Agenzia delle Entrate la deducibilità dell'imposta è possibile nel rispetto della competenza economica del costo e dell'effettivo pagamento, perché vale il criterio di cassa per il quale la deduzione si applica nell'anno in cui è stato sostenuto il pagamento relativo all'IMU sul fabbricato strumentale.

QUALI SONO GLI IMMOBILI STRUMENTALI?

La possibilità di dedurre l'IMU versata è subordinata al requisito che gli immobili in oggetto siano beni strumentali d'impresa. Esso è disciplinato nell'art. 43 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (TUIR) che cita: «Ai fini delle imposte sui redditi si considerano strumentali gli immobili utilizzati esclusivamente per l'esercizio dell'arte o professione o dell'impresa commerciale da parte del possessore. Gli immobili relativi ad imprese commerciali che per le loro caratteristiche non sono suscettibili di diversa utilizzazione senza radicali trasformazioni si considerano strumentali anche se non utilizzati o anche se dati in locazione o comodato salvo quanto disposto nell'articolo 77, comma 1. Si considerano, altresì, strumentali gli immobili di cui all'ultimo periodo del comma 1-bis dell'articolo 62 per il medesimo periodo temporale ivi indicato».

Si ricorda che in base all’art. 99 del Tuir tutti i tributi sono deducibili, compresa la Tasi.

Leggi anche:

 

 

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.