Ultime notizie

RIMINI, GLI F24 PER LA SECONDA RATA DELLA TARI SI SCARICANO SU LINKMATE

RIMINI, GLI F24 PER LA SECONDA RATA DELLA TARI SI SCARICANO SU LINKMATE

22 Settembre 2017

I contribuenti di Rimini possono accedere a LINKmate per scaricare i modelli F24 relativi alla Tari 2017. “Il 30...

IMU, L’AREA EDIFICABILE E’ PERTINENZIALE ANCHE SE NON VIENE DICHIARATA NELLA DENUNCIA

IMU, L’AREA EDIFICABILE E’ PERTINENZIALE ANCHE SE NON VIENE DICHIARATA NELLA DENUNCIA

19 Settembre 2017

L’area edificabile utilizzata come spazio di manovra e di stoccaggio per un capannone industriale è qualificata come pertinenziale ai...

GALLARATE, OLTRE 1500 CITTADINI HANNO GIA’ UTILIZZATO PAGOPA PER VERSARE L’IMPORTO DELLA TARI

GALLARATE, OLTRE 1500 CITTADINI HANNO GIA’ UTILIZZATO PAGOPA PER VERSARE L’IMPORTO DELLA TARI

07 Settembre 2017

A Gallarate più di 1500 contribuenti iscritti a LINKmate hanno pagato la prima rata della Tari 2017 utilizzando PagoPA,...

TRIBUTI, LE DELIBERE TARDIVE SONO VALIDE SOLO DALL'ANNO SUCCESSIVO

TRIBUTI, LE DELIBERE TARDIVE SONO VALIDE SOLO DALL'ANNO SUCCESSIVO

05 Settembre 2017

Le delibere sui tributi approvate dagli enti pubblici oltre il termine previsto dal bilancio di previsione non sono da...

La scadenza del 30 giugno 2015 si avvicina sempre più e l'assenza di un modello unico non consente ai contribuenti di presentare la Dichiarazione Tasi al Comune in cui sono ubicati gli immobili che nel corso dell'anno 2014 hanno subito delle variazioni. L'Anutel in collaborazione con l'Advanced Systems Srl ha così predisposto un modello dichiarativo relativo alla tassa sui servizi indivisibili che i Comuni potranno eventualmente adottare e mettere a disposizione dei propri cittadini.

Il Ministero delle Finanze ha offerto la sua interpretazione della normativa di riferimento in risposta al quesito proposto dall'Anutel sulla necessità di avere un modello unico per la dichiarazione della Tasi, con la Risoluzione n.3/DF del 25 Marzo scorso. La conclusione del Mef è stata che «…dalla lettura delle norme che disciplinano la TASI, emerge che il modello di dichiarazione deve essere approvato con decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze». Una risposta condivisibile, ma che a tutt'oggi ancora non si è tradotta in un atto pratico.

Intanto il tempo passa e i contribuenti non possono ridursi all'ultimo momento per adempiere al proprio obbligo di contribuenti, e, come si legge su Il Sole 24 Ore: «Per evitare le storture di un adattamento personale del modello Imu e nell'ipotesi che il ministero non provveda...» l'Anutel e l'Advanced Systems Srl hanno realizzato un proprio modello di dichiarazione.

Tale modello proposto per la dichiarazione della Tasi non sostituisce quello che potrebbe essere a breve approvato dal Mef, ma nel frattempo potrà essere adottato da tutti i Comuni che lo ritengano valido e funzionale. 

Per scaricare il modello di dichiarazione Tasi clicca qui

Leggi anche:

 

 

 

 

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.