Ultime notizie

AIRBNB, ECCO I CHIARIMENTI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

AIRBNB, ECCO I CHIARIMENTI DELL’AGENZIA DELLE ENTRATE

12 Ottobre 2017

A quali contratti si applica la nuova disciplina sulle locazioni brevi, chi sono gli attori coinvolti, cosa devono fare...

LE TASSE SUGLI IMMOBILI SI PAGANO DALL'ACCATASTAMENTO

LE TASSE SUGLI IMMOBILI SI PAGANO DALL'ACCATASTAMENTO

09 Ottobre 2017

I fabbricati sono soggetti al pagamento dei tributi fin dal momento in cui risultano iscritti al catasto. Lo ha...

POZZUOLI, SCONTO DEL 15% SULLA TARI 2017

POZZUOLI, SCONTO DEL 15% SULLA TARI 2017

30 Settembre 2017

I contribuenti di Pozzuoli hanno ottenuto una netta riduzione della Tari, rispetto al 2016. E gli stessi contribuenti hanno...

TRIBUTI, LE SOMME DOVUTE AGLI ENTI LOCALI NON POSSONO PIU’ ESSERE INCASSATE DAI CONCESSIONARI

TRIBUTI, LE SOMME DOVUTE AGLI ENTI LOCALI NON POSSONO PIU’ ESSERE INCASSATE DAI CONCESSIONARI

27 Settembre 2017

Dal 1° ottobre prossimo i concessionari non potranno più incassare sui conti a loro intestati le somme dovute dai...

La nuova "Local Tax" «dovrebbe porre rimedio a un grave vulnus provocato dall'introduzione di IMU e TASI, quello relativo alla fortissima penalizzazione dell'affitto", è questo l'auspicio che Confedilizia ha illustrato durante il ciclo di audizioni sul Documento di economia e finanza (Def) del 2015.

Come si puo' leggere nell'edizione quotidiana de Il Sole 24 Ore, la Confederazione Italiana Proprietà Edilizia nelle audizioni sul Def, ha continua il suo quadro di denuncia sulla tassazione sugli immobili che già aveva cominciato nei giorni scorsi. «Con il 2015 la proprietà immobiliare si troverà, per il quarto anno consecutivo, a subire un livello di imposizione tributaria insostenibile - è l'allarme lanciato da Confedilizia - i riflessi che il carico fiscale genera sul settore immobiliare e sull'intera economia sono stati a lungo sottovalutati da molti».

In vista dell'introduzione da parte del Governo di una "Local Tax", l'Associazione di categoria nei giorni scorsi aveva presentato un ampio dossier in cui si metteva in evidenza la situazioni insostenibile in cui si trovano i proprietari di immobili. Venivano sottolineati soprattutto i negativi effetti che l'introduzione dell'IMU e della TASI hanno avuto sulla tassazione sugli immobili, che negli ultimi tre anni si sarebbe praticamente triplicata

 

Secondo il dossier infatti, nel triennio dal 2011 al 2014 si è passato dai 9,2 miliardi di gettito dell'ICI ai 25 miliardi dell'IMU-TASI dello scorso anno d'imposta. Un risultato che è stato anche di 1,2 miliardi in più rispetto a quello dell'IMU 2012 il cui gettito è stato di 23,8 miliardi.

 

Leggi anche:

 

 

Riscotel utilizza cookies per le sessioni utente e le funzionalità di analisi. Continuando ad utilizzare Riscotel accetti l'utilizzo dei cookies.